Juve rimontata dal Tottenham

Da 2-0 a 2-2, subito doppietta di Higuain, poi Kane ed Eriksen

1518557898495_GettyImages-917910110.jpgUn 2-2 pericoloso per la Juve che a Londra fatichera' molto, anche perche' il Tottenham visto a Torino l'ha messa in difficolta' meritando il risultato. Era sembrata una partita facile facile, dopo la doppietta di Higuain (un rigore) in otto minuti. E invece e' stata un'illusione: il Tottenham ha dominato la scena, dopo lo choc iniziale.




Kane ha sfiorato ripetutamente il gol, Buffon e' stato bravissimo, poi il goleador inglese ha riaperto la partita e Higuain ha sbagliato un rigore. Insomma, grandi emozioni, tanti episodi. L'evidenza della superiorita' della squadra inglese, cosa rara da vedere nelle partite in cui gioca la Juve contro le povere square italiane, e' preoccupante. Il pareggio di Erkssen e' stato conseguenziale, anche se arrivato su gli errori difensivi della squadra bianconera, segnatamente della barriera sulla punizione decisiva.

La quinta della Premier ha dato scacco alla seconda del campionato italiano. Non e' cominciata bene, quindi, la scalata della Juventus verso le zone alte del cartellone di Champions. Il Tottenham non era avversario dappoco, il muro bianconero non ha fermato il cannoniere Keane e la squadra di Allegri non e' riuscita a difendere un 2-0 prezioso in vista della partita di ritorno. La Juve, in considerazione degli infortuni di Barzagli e Liechtsteiner, aveva dato a De Sciglio il posto sull'out di destra, mentre Bentancour aveva preso il posto di Matuidi a centrocampo; davanti Douglas Costa aveva affiancato Higuain e Mandzukic.

Pochettino a causa del forfait di Alderweireld aveva schierato la coppia centrale difensiva composta da Vertonghen e Sanchez, ma in extremis aveva scelto Aurier terzino e Lamela in attacco. Chissa' cosa avranno pensato Michel Platini (in tribuna anche l'attuale presidente dell'Uefa Ceferin) nel vedere i suoi nipotini segnare due gol in otto minuti agli "Spurs": la partenza-sprint dei bianconeri ha sorpreso gli inglesi. Il primo gol, su una punizione dI Pjanic che ha pescato in verticale Higuain (posizione regolare?): destro al volo che ha battuto Lloris in diagonale. Il secondo, su rigore: traversone da sinistra per Bernardeschi, falciato da Davies.

Dal dischetto il Pipita ha battuto il portiere inglese sulla destra; Lloris ha toccato il pallone, ma non lo ha deviato. Partita finita? Niente affatto. Il Tottenham a questo punto ha preso infatti in mano la gara e la Juve e' stata messa sotto dagli inglesi. Si sono scatenati Eriksen e Kane: Buffon ha dovuto salvare diverse volte, su iniziative del cannoniere inglese, sul brillante Alli, ma al 35' ha dovuto capitolare su un'azione di Alli che ha servito Keane (solo sulla sinistra): l'attaccante ha dribblato Buffon in uscita e ha toccato nella porta vuota. Dopo 696' ha ceduto, la difesa juventina. La evidente superiorita' degli inglesi ha messo in grande difficolta' la squadra di Allegri che, dopo aver corso altri due pericoli (Erliksson, Alli) ha avuto l'occasione di fare il terzo gol e l'ha fallita. Al 46' Douglas Costa e' partito sulla sinistra, e' entrato in area e Aurier lo ha abbattuto.

Sul dischetto Higuain che ha sparato forte e centrale timbrando la traversa. Insomma, il gioco del Tottenham ha messo sotto la Juve, ma la doppietta iniziale di Higuain ha portato in vantaggio i bianconeri fra cui si son visti poco A. Sandro e Mandzukic.

Il Tottenham e' partito in attacco pure nella ripresa. La Juve ha tentato qualche ripartenza, mentre Mandzukic si e' un po' acciaccato ed e' apparso zoppicante. Al 12' Higuain ha aperto su Bernardeschi che da destra ha tirato e Lloris ha deviato. Sull'angolo Mandzukic ha colpito centralmente di testa. Parato. L'arbitro Brych, a forza di arbitrare...all'inglese ha fatto andare su tutte le furie Higuain, abbattuto da un britannico impunemente. E si e' preso anche un giallo per proteste...Un problema muscolare occorso a Khedira ha costretto Allegri a sostituirlo con Bentancour.

Kane con un tiro da fuori ha fatto tribolare Buffon, che ha capitolato al 27' su punizione di Erikssen, con tiro basso sulla destra del portiere bianconero. Perforata la barriera. Un sinistro di Bernardeschi ha impegnato Lloris.e un colpo di testa d Benatia e' finito alto. Si e' visto in campo pure il lottatore Sturaro al posto di Mandzukic e la Juve -tra tanti infortuni e acciacchi- e' apparsa ridotta ai minimi termini. Tanto che il 2-2 alla fine e' apparso un risultato che la squadra bianconera ha dovuto accettare. Forse pure ringraziando...
 

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato13.02.2018
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci