Settebello sconfitto dalla Croazia

Sfuma il bronzo per la nazionale azzurra superata 10-8

Barcellona 2013

Settebello sconfitto dalla Croazia

Sfuma il bronzo per la nazionale azzurra superata 10-8

 Settebello ko la Croazia conquista il bronzo ai Mondiali di pallanuoto. L'Italia viene sconfitta per 10-8 nella finale per il terzo posto. L'avventura degli azzurri a Barcellona si chiude con una gara tutta in salita contro avversari quasi infallibili nei primi due tempi. L'Italia va subito sotto, non riesce a entrare in partita e deve inseguire (2-4) altermine della prima frazione. La Croazia e' praticamente perfetta inattacco, sfrutta 5 delle prime 6 azioni in superiorita' numerica evola sul 7-2 prima di chiudere il secondo tempo con un eloquente 8-3.



Il Settebello prova a stringere le maglie in difesa ma, nel terzo tempo, non riesce a risolvere il rebus offensivo e recupera solo una rete: la Croazia, quindi, comincia la quarta e ultima frazione sul+4 (9-5). A 3'48'' dallo scadere l'Italia accorcia le distanze (9-6) ma le speranze di rimonta azzurra durano pochi secondi, perche' laCroazia risponde subito (10-6) e con 3'22'' da giocare blinda il bronzo. Gli ultimi 200 secondi del match servono solo a ridurre le distanze fino al 10-8 finale.


"Siamo rammaricati, era una partita che si poteva vincere e non l'abbiamo giocata bene soprattutto nella prima parte". E' il commento di Sandro Campagna, commissario tecnico della nazionale azzurra. "Abbiamo commesso tanti errori, e abbiamo anche avuto sfortuna in alcuni tiri". In difesa, con un uomo in meno, ci mancavano i 5 centimetri per coprire l'angolo corto", puntualizza. Dopo l'allungo della Croazia, prosegue Campagna, "abbiamo reagito, nonostante la squadra potesse andare in barca. La reazione le fa onore, abbiamo reso le armi con onore, cercando di dare l'anima fino all'ultimo". Aggiunge il tecnico azzurro: "Sia a Shanghai che a Londra avevo esaltato la preparazione, qui la squadra non è arrivata brillantissima e me ne assumo le responsabilità, Non do nessuna colpa ai giocatori, hanno dato tutto e li ringrazio. Si va avanti, facendo tesoro delle imperfezioni", conclude Campagna.


"Il bilancio è positivo. C'era un grande avversario che ci ha messo in difficoltà, abbiamo commesso tanti nostri errori che valuteremo. Onore alla Croazia, ma anche a noi, siamo ancora arrivati tra le prime quattro al mondo, non è facile riconfermarsi". E' il commento di Stefano Tempesti, portiere e capitano della Nazionale azzurra. "Abbiamo fatto comunque un ottimo Mondiale", mette in chiaro l'azzurro, "le prospettive per il futuro, comunque, sono le migliori e - aggiunge - ci sono i propositi per fare ancora bene".




sabato, 3 agosto 2013, ore 17.47
SEGUI LE DIRETTE WEB
Filtra video per
Finale

Rai.it

Siti Rai online: 847