Gianniotis fa il bis, oro nella 10km

Argento Lurz, bronzo Mellouli. Primo azzurro Cleri, 14o

Barcellona 2013

Gianniotis fa il bis, oro nella 10km

Argento Lurz, bronzo Mellouli. Primo azzurro Cleri, 14o

Il greco Spyridon Gianniotis si e' confermato campione del mondo nella 10 km dinuoto di fondo disputata oggi a Barcellona chiudendo la garacon il tempo di 1h49'11". Gianniotis ha anticipato sul traguardo il tedesco Thomas Lurz e il tunisino Oussama Mellouli. Indietro gli azzurri: Valerio Cleri ha chiuso al 14esimo posto (1h49'30"), mentre Mario Sanzullo al 41esimo(1h51'07").


"Quando sono riuscito anuotare sull'esterno ho tenuto una buona bracciata - sottolineaCleri, oro ai mondiali di specialita' di Roberval nel 2010dell'argento europeo a Balaton, e argento ai mondiali dispecialita' a Napoli del 2006 - Nella seconda parte ho avuto maggiori difficolta'. Ho eseguito un rifornimento che mi ha fatto ritrovare nel gruppo dopo aver raggiunto la quarta posizione. Tante botte alle boe, ho preso anche una medusa. Il bacino e' stretto e non lascia nuotare. Quando si e' tutti cosi' vicini le superiorita' tecniche vengono annullate dalla lotta - conclude Cleri, che era stato quarto ai mondiali di Roma 2009 nel campo gara di Ostia - Esco con buone sensazioni in previsione della 25 chilometri, la gara che abbiamo preparato. Ci sara' da divertirsi". Sorridente e quasi stupito dell'attenzione Mario Sanzullo. "Sono molto contento di essere qui. Ho dato tutto, ma finche' non vivi una gara cosi' e' difficile sapere a cosa vai incontro. Alle boe era una guerra. Eravamo tanti e tutti coperti dalla schiuma con braccia mulinanti in ogni dove"


Equilibrato il commento del ct azzurro Massimo Giuliani. "La prestazione di Valerio Cleri e' in linea con quanto ci aspettavamo. Se non avesse fatto rifornimento nel terzo giro, dopo aver raggiunto laquarta posizione, credo che sarebbe arrivato facilmente tra i primi dieci. E' ripartito quando ormai era stato risucchiato dal gruppo, intorno alla 15esima posizione. Valerio ha un'andatura regolare e un ottimo sprint negli ultimi 500 metri. Non e' stato facile per lui ritrovarsi nella tonnara. Comunque sono emerse importanti indicazioni per la 25 chilometri di cui sara' certamente tra i protagonisti. Sanzullo era all'esordio -continua Giuliani - Giovanissimo, ha disputato una buona gara. Ha raggiunto anche l'ottava posizione. E' un prospetto interessante; ha potenzialita' e non ha paura di confrontarsi. Lui, Federico Vanelli, Nicola Bolzonello, Matteo Furlan e Simone Ruffini sono gli atleti su cui stiamo puntando per il futuro"

lunedì, 22 luglio 2013, ore 14.31
SEGUI LE DIRETTE WEB
Filtra video per
Finale

Rai.it

Siti Rai online: 847