WoW, nulla è impossibile

1495737330459_Incontro Onu 4.jpgE’ partita la missione del progetto WoW-Wheels on Waves dell'associazione Lo Spirito di Stella.

Il velista vicentino capitano del progetto Andrea Stella, da diciassette anni su una sedia a rotelle dopo essere stato ferito da un ladro a Miami, ha incontrato António Guterres , il Segretario Generale dell'Onu, per prendere in custodia la Convenzione dei Diritti delle Persone con Disabilità che, a bordo del catamarano "Lo Spirito di Stella", il primo al mondo completamente accessibile, attraverserà l'oceano in rotta verso Roma per essere consegnata a Papa Francesco. II progetto lancerà, così, il suo messaggio di uguaglianza e il suo appello ad abbattere le barriere fisiche e mentali.

II Segretario Generale Antonio Guterres ha consegnato nelle mani di Andrea Stella la Convenzione, autografata di suo pugno a suggellare l'importanza del documento, che ancora oggi, seppur sia stato ratificato da 166 Paesi nel mondo, è troppo poco conosciuto. Con Andrea Stella, anche gli organizzatori del progetto "WoW" Corrado Sulsente e Loris Bellio e le rappresentanze diplomatiche di Italia e San Marino, riunite in uno sforzo comune per consentire la realizzazione di questo prestigioso incontro.

"E stata un'emozione grandissima - ha affermato Andrea Stella appena concluso il momento ufficiale della consegna della Convenzione - Incontrare il Segretario Generale era un sogno che avevo da tempo nel cassetto e ricevere personalmente dal massimo rappresentante dell'Onu la Convenzione dei diritti delle persone con disabilità mi ha caricato di una positiva responsabilità. L'obiettivo del nostro progetto e comunicare i diritti delle persone, qualunque caratteristica le contraddistingua e dimostrare che nulla è impossibile se c'è consapevolezza di obiettivi e determinazione nel volerli perseguire. Con questa consegna WoW e stato ufficialmente varato".

II catamarano accessibile è approdato a New York it 17 maggio scorso dopo 22 giorni di viaggio da Miami, facendo tappa nelle scorse settimane a Norfolk, Annapolis e Great Kills. Dopo aver ospitato a bordo numerosi ospiti e autorità durante la settimana di sosta nella Grande Mela, "Lo Spirito di Stella" si prepara a iniziare la grande impresa, la traversata atlantica di circa un mese fino alle coste del Portogallo.

Domani, venerdi 26 maggio, condizioni meteo permettendo, la barca lascerà il porto di New York per solcare le onde dell'oceano verso le Isole Azzorre. Per tre settimane, davanti a lei solo l'Atlantico.

"Ci stiamo preparando con grande concentrazione alla traversata - commenta Andrea Stella - La navigazione richiede sempre molta attenzione, ma questa sarà particolarmente impegnativa. Per la prima volta attraverseremo l'oceano da ovest verso est passando vicino alle basse pressioni del Nord Atlantico. Ci stiamo avvicinando alla stagione degli uragani, dobbiamo quindi prepararci alla variabilità delle condizioni meteorologiche e a modificare la nostra rotta in funzione di queste ultime"

Assieme ad Andrea Stella e alla compagna Maria Foscarini (44 anni, artista di Thiene), a guidare il catamarano fra le onde dell'oceano sarà il capitano Stefano Locci (30 anni di Caldonazzo, nella provincia di Trento) con il sailor Matteo Baldi (22 anni, istruttore nautico di Chiavari nella provincia di Genova). Parteciperanno alla traversata anche Gino Bigai (44 anni tetraplegico, tecnico informatico di Sesto al Reghena nella provincia Pordenone), Daniele Passoni (53 anni, architetto di Lignano Sabbiadoro), Marco Faggin (45 anni, analista di sistemi di Udine) e Roberto Dal Tio (49 anni, imprenditore di Susegana nella provincia di Treviso), che con Andrea Stella fanno parte dell'Asd Tiliaventum di Lignano Sabbiadoro con cui "Lo Spirito di Stella" collabora in numerose attività legate agli sport del mare rivolte alle persone con disabilità.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato25.05.2017
  • voto
    00
    ;;;;;