Vola il Lecce, frena il Palermo

Venezia cade in casa, tris Benevento al Crotone

1545606059544_a.jpgIl Palermo frena ancora e il Lecce si riavvicina. Pari spettacolo tra Cittadella e Perugia, il Venezia cade in casa col Cosenza, il Benevento cala il tris ai danni del Crotone.

Il turno prenatalizio si chiude con il Palermo che non va oltre l'1-1 sul campo di un ottimo Spezia. Brignoli salva a piu' riprese la porta rosanero, poi al primo vero assalto la capolista va: una bella triangolazione al 25' libera Falletti davanti a Lamanna, bel colpo sotto dell'ex Ternana e rosanero avanti. Dura poco pero' la gioia del Palermo, appena 10 minuti: sugli sviluppi di un corner, zampata vincente di Capradossi e 1-1.

Ringrazia il Lecce, che nel pomeriggio ha regolato per 3-2 un Padova indomito. Scavalcato nuovamente il Brescia a 29 punti, a -2 dal Palermo. Il colpo di testa di Scavone lancia la squadra di Liverani che, al 28', trova il bis con Armellino. Il Padova cambia atteggiamento nella ripresa: Vigorito salva su Mazzocco, poi contatto Broh-Meccariello in area e rigore, che Capello trasforma.

Buon momento del Padova (gran respinta di Vigorito su Capello) ma il Lecce allunga di nuovo: ci pensa Lucioni, su invito di Armellino. Nel recupero altro rigore, dubbio, per un contatto Lepore-Bonazzoli. Trasforma l'ex Samp, ma e' troppo tardi. Esulta il Lecce, di nuovo seconda forza del campionato.

Finisce 2-2 Cittadella-Perugia: umbri due volte avanti e due volte ripresi. La gara si sblocca al 27' con un micidiale contropiede del Perugia attuato da Kingsley, Melchiorri e Verre che anticipa tutti e mette dentro. I granata non stanno a guardare e poco dopo pareggiano grazie a un'ottima iniziativa di Benedetti sulla fascia che serve al centro per Schenetti, abile a liberarsi e battere in diagonale. Strepitosa parata di Paleari in avvio di ripresa su tiro di Verre. Prodezza anche di Gabriel prima su Strizzolo e poi su Adorni. Un'autorete di Camigliano riporta avanti la squadra di Nesta, ma al 75' ecco il definitivo pari del Cittadella con un tiro da fuori di Branca.

Il Cosenza sbanca con merito il Penzo. I rossoblu' comandano nella prima frazione colpendo tre legni (dopo la traversa da fuori di Bruccini, il doppio palo di Maniero e' piu' un gol sbagliato) e nella ripresa chiudono tutti gli spazi soffrendo solo su palla inattiva grazie al sinistro telecomandato di Garofalo. E su una micidiale ripartenza, grazie a una dormita di Domizzi che lascia sguarnito tutto il settore di sinistra, l'uruguagio neo entrato Baez pesca in diagonale dentro l'area D'Orazio, bravo  nell'incrociare di mancino rasoterra sul palo lontano dell'incolpevole Vicario. Zenga perde imbattibilita' interna e possibilita' di aggancio alla zona playoff.

Il Benevento torna al successo e lo fa a spese del Crotone. I sanniti di Bucchi si impongono 3-0 al Vigorito e conquistano tre punti fondamentali in chiave playoff. Padroni di casa in vantaggio dopo nove minuti con Insigne, a segno dopo la sponda di Letizia. Nella ripresa il raddoppio di Coda, su rigore concesso per un contatto Sampirisi-Insigne (58'). Buonaiuto fissa all'82' il risultato sul definitivo 3-0 con una gran conclusione dalla distanza. Benevento che risale in zona playoff ed è ora settimo a 25 punti, pitagorici fermi a 13.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato24.12.2018
  • voto
    00
    ;;;;;
contenuti correlati