Verso Grecia-Italia

Azzurri a caccia della terza vittoria nelle qualificazioni a Euro 2020

1559653714932_hp giro.jpgUltime fatiche per gli Azzurri di Roberto Mancini prima del rompete le righe estivo. Sabato ad Atene contro la Grecia e martedì a Torino contro la Bosnia, Chiellini e compagni cercheranno di mantenere la testa del gruppo J  ottenendo due vittorie che varrebbero un piede a Euro 2020. 

Il ct è orientato a confermre il 4-3-3 che ha caratterizzato la suo corso azzuro. Il pacchetto di centrocampo sarà quindi composto dal doppio playmaker Jorginho-Verratti completato da Barella nelle vesti di tuttocampista. Se in  difesa Chiellini e Bonucci sono sicuri di una maglia da titolare, sulle fasce il ct dovrà scegliere due tra Izzo, Spinazzola, Biraghi e Florenzi.

Il dubbio più grande per il ct riguarda l'attacco. E' tornato infatti tra i convocati, dopo l'esclusione per scelta tecnica di marzo, Andrea Belotti e in questo momento sembra favorito su Immobile e Kean. I due esterni saranno con ogni probabilità El Sharaawy e Chiesa, vista anche l'insdisponibilità di Politano che ha lasciato il ritiro azzurro per via di un risentimento alla caviglia sinistra.

I numeri di Grecia-Italia:

  • L’Italia ha perso solo una delle nove sfide contro la Grecia, nel marzo 1972 (5V, 3N).
  • La Grecia è rimasta imbattuta in tre delle quattro partite interne, tutte disputate ad Atene, contro l’Italia (1V, 2N, 1P).  
  • L’ultima sfida tra Italia e Grecia è terminata 1-1, nel novembre 2008, in amichevole proprio ad Atene (gol di Theofanis Gekas e Luca Toni).
  • L’Italia è imbattuta da 32 partite nelle qualificazioni agli Europei, striscia record per gli azzurri (26V, 6N) - nel parziale 64 reti segnate, esattamente due di media a match.
  • L’Italia ha vinto tutte le ultime sei gare nelle qualificazioni agli Europei, non è mai arrivata a sette successi di fila.
  • L’Italia non ha subito alcun gol nelle ultime cinque partite con Mancini in panchina, solo due volte gli Azzurri hanno tenuto la porta inviolata per più gare consecutive: nel 1990 (10 con Azeglio Vicini) e nel 1974 (12 con Ferruccio Valcareggi).
  • Solo l’Inghilterra (10) ha segnato più reti dell’Italia (otto) nelle prime due partite di qualificazione agli Europei 2020.
  • Nessuna squadra ha subito meno tiri nello specchio dell’Italia (due) nei primi due match di qualificazione agli Europei 2020.
  • Jorginho (843’) è il giocatore dell’Italia che ha giocato più minuti nella gestione Mancini.
  • Moise Kean potrebbe diventare il più giovane giocatore nella storia della Nazionale con almeno tre reti realizzate (19 anni e 101 giorni).
  • Moise Kean ha segnato nelle ultime due partite disputate con l’Italia: l’ultimo giocatore azzurro ad andare in gol in tre match consecutivi è stato Éder nel giugno 2017.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato04.06.2019
  • voto
    00
    ;;;;;