Il cinese Sun Yang positivo

Ma Pechino lo rende noto a sospensione già scontata

Sun YangIl campione cinese olimpico e mondiale di nuoto Sun Yang è stato trovato positivo ad un test antidoping ed è stato squalificato per tre mesi, come riferito dalla Cina Anti-Doping Agency (CHINADA) alla Xinhua.

Sun è risultato positivo ad uno stimolante, la trimetazidina, in un test antidoping in una gara del 17 maggio durante i campionati nazionali di nuoto. La positività del bicampione olimpico a Londra 2012 (400 e 1500 stile libero), è stata svelata con diversi mesi di ritardo.

Sun ha avuto la possibilità ricorrere all'esame del campione B e si è difeso in una udienza a luglio quando gli esperti hanno deciso di squalificarlo per tre mesi. Il campione ha detto di aver utilizzato il farmaco per ragioni mediche. Sun ha quindi scontato la sanzione da luglio, tanto da partecipare ai Giochi asiatici di settembre in Corea del Sud.

La trimetazidina serve per aumentare la riserva del flusso coronarico ed è stata aggiunta alla lista dei prodotti proibiti della Wada nel mese di gennaio 2014. "Nel corso della mia carriera ho subito numerosissimi controlli antidoping e non mi era mai successa una cosa simile", ha detto Sun Yang. "Sono scioccato e depresso. Tutto questo mi servirà da lezione per il futuro, da oggi in poi cercherò di stare ancora più attento", ha aggiunto il nuotatore.

La Cina Anti-Doping Agency (CHINADA) ha deciso di ridurre a tre mesi la squalifica di Sun Yang perché il campione olimpico "ha dimostrato con prove sufficienti che non intendeva barare", ha spiegato Zhao Jia, vice direttore di CHINADA. "Ma la sua omissione durante il controllo andava punita", ha aggiunto Zhao Jia.

Sun Yang, infatti, ha dimenticato di specificare l'uso terapeutico della trimetazidina quando è stato sottoposto al test antidoping, sostanza della quale fa uso dal 2008, quando ha iniziato a soffrire di palpitazioni.

Sul suo sito internet, la CHINADA ha annunciato altri sei casi positivi ai test antidoping. "Sun è l'atleta più conosciuto in Cina ed è famoso in tutto il mondo, e per questo abbiamo trattato il suo caso con la massima cautela possibile. Questa è una brutta notizia ma non potevamo nasconderla", ha detto Zhao Jia.

"Noi riportiamo i casi positivi e le statistiche dei test nei nostri dossier trimestrali, così come richiesto dalla WADA", ha aggiunto. Zhao ha confermato che l'agenzia cinese antidoping negli ultimi sei mesi ha effettuato 9,900 test e si è impegnata a fondo nel diffondere i dati delle statistiche. 

"Prima di rendere pubblico un caso, dobbiamo aspettare che l'iter procedurale sia stato completamente espletato", ha detto Zhao. "E' per questa ragione che fino a questo momento non avevamo reso noto il contenuto del dossier". La squalifica di tre mesi inflitta a Sun Yang è finita il 17 agosto, prima della partecipazione del nuotatore agli Incheon Asian Games di settembre, dove ha vinto tre medaglie d'oro. 

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato24.11.2014
  • voto
    00
    ;;;;;