Inzaghi: "Ora voglio il 1° posto nel girone"

"Il tecnico biancoceleste: "E' il 2° anno che andiamo ai sedicesimi con due giornate di anticipo"

1541709445062_GettyImages-1058602792.jpg"I ragazzi sono stati bravi, tutti quanti. Non e' facile fare sei punti contro il Marsiglia, e' il secondo anno che andiamo ai sedicesimi con due giornate di anticipo. Oggi era importante chiudere il discorso qualificazione e abbiamo meritato il passaggio del turno". Questo il commento di Simone Inzaghi al termine di Lazio-Marsiglia 2-1, partita della quarta giornata del girone H di Europa League che ha permesso ai biancocelesti di accedere ai sedicesimi con due giornate di anticipo.

"L'anno scorso il Marsiglia ha disputato la finale e sapevamo che sarebbe stata una squadra forte, cosi' come l'Eintracht che sta disputando un girone perfetto - ha spiegato il tecnico biancoceleste ai microfoni di Sky Sport tornando sul sorteggio della fase a gironi - Oggi avevamo bisogno di una prestazione importante per chiudere il girone. Non era facile interpretare questa partita, non abbiamo concesso nulla agli avversari a parte un'occasione nel finale".

Poi ha analizzato l'andamento del match: "Abbiamo preparato una partita diversa contro un Marsiglia che non ha mai giocato con la difesa a cinque. Anche in questo la squadra e' stata bravissima. Bisogna fare i complimenti a questo gruppo perche' chiunque venga chiamato in causa si fa trovare presente".

Oggi Correa-Immobile la coppia d'attacco. "L'intesa c'e' ma penso che tutti quanti siano complementari. Caicedo ha fatto benissimo e Luis Alberto sta rientrando nel migliore dei modi. Devo scegliere la soluzione piu' vantaggiosa per la partita"

"Milinkovic sta avendo una crescita costante, oggi e' entrato bene in partita. Luis Alberto ha avuto un problema, ha rallentato ma e' un ragazzo generoso e anche in condizioni fisiche non perfette non si e' mai tirato indietro. Ho la fortuna di avere giocatori importanti in ogni reparto. Wallace? Non era al meglio, era ammonito e ho preferito sostituirlo con Bastos. Un allenatore ha bisogno di risposte dai suoi giocatori e i ragazzi me le stanno dando".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato08.11.2018
  • voto
    00
    ;;;;;