"Spettacolo vergognoso"

Dura reazione su twitter del Capo del governo albanese: "I nostri vicini hanno fatto una figuraccia"

1413325406816_1.jpg"Rammarico per i nostri vicini che hanno fatto una figuraccia davanti a tutto il mondo con uno spettacolo vergognoso". E' questa la reazione su Twitter del Premier albanese Edi Rama ai gravi incidenti avvenuti nello stadio di Belgrado mentre si giocava la partita di calcio Serbia-Albania, valida per le qualificazioni europee, che alla fine e' stata sospesa.

Il Premier, il cui fratello Olsi è stato arrestato a Belgrado, dove stava assistendo alla partita, con l'accusa di essere stato l'ideatore della trovata del drone con la bandiera della Grande Albania e la scritta inneggiante all'autonomia del Kosovo, si congratula poi con i giocatori della nazionale albanese del ct Gianni De Biasi. "Sono fiero dei giocatori che, per quel che si e' disputato, hanno vinto sia con il gioco che con le occasioni", ha scritto Rama.

"Dispiacere" e' stato espresso anche dal ministro degli Esteri albanese Ditmir Bushati, il quale in un suo messaggio, sempre su Twitter, ha scritto che "il calcio non dovrebbe esser ostaggio degli estremisti".

Gli incidenti nello stadio del Partizan, a cui avrebbe partecipato anche quell'Ivan Bogdanov protagonista del caos di Genova per Italia-Serbia del 2010, rischiano così di trasformarsi anche in un incidente politico. La prossima settimana Rama e' atteso in visita ufficiale a Belgrado, la prima di un capo di governo di Tirana dopo 68 anni. Intanto nelle strade della capitale albanese, dopo i primi momenti d'ira, migliaia di tifosi che seguivano la partita dalla Tv, adesso stanno festeggiando la semplice ipotesi di una condanna della Serbia da parte dell'Uefa e quindi dell'assegnazione all'Albania della vittoria a tavolino.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato15.10.2014
  • voto
    00
    ;;;;;