Il Bologna è salvo

Pari pirotecnico con la Lazio all'Olimpico, 3-3 il finale

1558383835726_GettyImages-1145309715.jpgIl Bologna conquista il punto che le serviva per ottenere la matematica salvezza con un turno di anticipo.

La sfida dell'Olimpico contro la Lazio finisce 3-3 e tanto basta per festeggiare dopo aver rimontato l'iniziale vantaggio di Correa con la rimonta di Poli e Destro.
Gara pirotecnica nella quale anche Bastos, Orsolini e Milinkovic-Savic hanno messo la firma. Chissa' se sara' stata l'ultima partita di Inzaghi in panchina: tante le voci sul futuro del tecnico (accostato alla Juventus per il dopo Allegri) smentite pero' dal club biancoceleste.

Senza assilli di classifica, con la qualificazione alla prossima Europa League in tasca e la Coppa Italia nel palmares (festeggiata questa sera con i tifosi), l'allenatore piacentino si e' potuto permettere novita' di formazione: tra i pali l'esordio assoluto del classe '96 Guerrieri e il doppio regista con Leiva e Badelj in mediana.

In attacco Immobile cerca vanamente il gol che gli manca da 6 gare di campionato (7 aprile con il Sassuolo), a trovarlo e' ancora un ispirato Correa alla terza rete consecutiva, l'ultima proprio nella finale con l'Atalanta. Al 14' l'argentino raccoglie il passaggio filtrante di Leiva e, dopo un controllo di tacco, trafigge Skorupski con l'1-0. Immobile prova a imitarlo al 28', murato dal portiere ex Roma, e al 38' spedendo fuori di niente.

La pioggia battente apre il secondo tempo e la squadra di Mihajlovic trova il coraggio di ribaltare il risultato nel giro di un minuto. I biancocelesti vengono storditi dal pareggio al 50' con la bella rete di Poli e annichiliti al 51' dall'1-2 che porta la firma di Destro: entrambi i gol confezionati con gli assist di Palacio, trascinatore dei suoi verso la salvezza matematica.

Basta un punto, percio' i rossoblu' non si scompongono piu' di tanto al capolavoro di Bastos, inaspettato goleador del 2-2 al 59' con un tiro a giro all'incrocio dei pali. Il Bologna ritrova ben presto il vantaggio, al 63' grazie alla rete di Orsolini propiziata da Destro sugli sviluppi di un corner: il 2-3 viene convalidato dopo la review al Var dell'arbitro Pasqua.

La partita continua a regalare emozioni e il subentrato Milinkovic-Savic si iscrive al registro dei marcatori come nella finale di mercoledi': scende in campo al 73' e all'80' pennella il 3-3 su calcio di punizione. Un punto a testa, la gioia degli emiliani per la salvezza e i festeggiamenti biancocelesti per la Coppa Italia chiudono il posticipo della 37a giornata di Serie A.


I facts post-match di LAZIO - BOLOGNA
 

  • Terzo pareggio consecutivo all'Olimpico tra Lazio e Bologna in Serie A, l'ultima volta nel massimo campionato risaliva al marzo 1956 (tre).
  • La Lazio è la squadra che ha perso più punti in casa (15) da situazione di vantaggio in questa Serie A, non riuscendo mai a vincere nelle 10 volte in cui è andata sotto nel punteggio (5N, 5P).
  • La Lazio ha subito otto gol nelle ultime tre partite casalinghe in Serie A, solo uno in meno di quanti ne aveva incassati nelle precedenti nove sfide interne.
  • Quinto gol in campionato per Correa, il secondo consecutivo. L'argentino non andava in rete per due match di fila in Serie A dal gennaio 2016 (con la maglia della Sampdoria).
  • Da inizio marzo Joaquin Correa ha preso parte a sei gol della Lazio in Serie A (due gol, quattro assist), nessun giocatore biancoceleste ha fatto meglio.
  • Milinkovic-Savic ha segnato il suo 22° gol in Serie A con la maglia della Lazio, il primo con un calcio di punizione diretto.
  • Destro ha segnato un gol ogni 121 minuti in questa Serie A, solo Kean (74) e Quagliarella (120) hanno fatto meglio tra i giocatori con almeno due gol.
  • Rodrigo Palacio ha preso parte a 10 gol contro la Lazio in Serie A (sette gol, tre assist), contro nessuna altra squadra ha fatto meglio.
  • Riccardo Orsolini ha preso parte a cinque gol del Bologna nelle ultime cinque partite in Serie A (quattro gol, un assist)
  • 150° presenza in Serie A per Roberto Soriano, traguardo raggiunto con le maglie di Torino, Sampdoria e Bologna. 50° presenza nel massimo campionato per Riccardo Orsolini e 100° apparizione per Danilo Cataldi.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato20.05.2019
  • voto
    00
    ;;;;;