"Conta lo scudetto, non i record"

Allegri vuole altri tre punti: "Girare a 53 sarebbe una gran cosa"

1546014735554_GettyImages-1074530956.jpg"C'è orgoglio e soddisfazione per quello che abbiamo fatto. Sono contento di come stiamo lavorando, ma questo non può bastare ed è per quello che dobbiamo andare a vincere". Massimiliano Allegri chiede alla sua Juventus tre punti anche contro la Sampdoria, ultima partita dell'anno e del girone di andata.

"Serve profilo basso, stare zitti, che chiacchierare non serve, e vincere, la cosa più importante - osserva -. Domani vinciamo così da girare a 53 punti che sarebbe una gran cosa; non per il record, ma perché ci avvicinerebbe all'ottavo scudetto. Solo questo".

Tra i convocati, tornano a disposizione Benatia, Matuidi e Bernardeschi, con Rugani titolare in difesa per far riposare Bonucci, mentre in porta ci sarà ancora Szczesny. Quanto all'attacco, Allegri non fa pretattica: "Dybala sta bene, anche Mandzukic e rientra Ronaldo - dice -. Ho cambi importanti in panchina, domani sarà lunga, anche se non riusciremo a sbloccarla, nella parte finale sarà un'altra partita".

"Crisi Juve? Se ne sento parlare vuol dire che forse a qualcuno il panettone è andato di traverso. Se si scherza, forse lo posso accettare. C'è orgoglio e soddisfazione per  quello che abbiamo fatto tutti assieme ma non basta per vincere o creare i presupposti per quello che dovremmo fare. 

"La Sampdoria nelle ultime 7 ne ha persa una sola, la Samp è in corsa per la Champions. Noi dobbiamo fare i 3 punti per chiudere bene l'anno  e andare in vacanza sereni -prosegue l'allenatore toscano-. Servirà una partita importante, dobbiamo tirare fuori le ultime energie prima della pausa. Domani più che mai ci sarà bisogno dei tifosi".        

Per quanto riguarda il 2-2 di Bergamo, Allegri aggiunge. "Abbiamo fatto bene contro una squadra molto fisica. Abbiamo ottenuto un risultato straordinario in dieci per 50 minuti contro l'Atalanta, e   abbiamo fatto un finale in crescendo. La squadra ha fatto 16 vittorie e 2 pareggi, male che vada chiudiamo a 50 punti, che non sono pochi. Siamo arrivati primi nel girone di Champions".

"Il Manchester United? Ho un contratto di un anno e mezzo alla Juventus, stiamo facendo grandi cose insieme e si va avanti così senza alcun problema. Ma giugno è ancora lontano, magari perdo due o tre partite e vengo messo in discussione".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato28.12.2018
  • voto
    ;;;;;
contenuti correlati