Agnelli: "Allegri ha fatto la storia della Juve"

Il tecnico commosso: "Giusto lasciarsi nel migliore dei modi"

1558187451007_DAR_6121.JPG"Sono qui per celebrare Massimiliano Allegri, un allenatore che ha fatto da solo la storia della Juventus".

Così il presidente bianconero, Andrea Agnelli ha introdotto la conferenza stampa congiunta dell'Allianz Stadium con il tecnico che lascerà il club a fine stagione. 

"Sono stati cinque anni bellissimi", ha aggiunto il numero uno del club, salutando il tecnico con "affetto, stima, amicizia, riconoscenza". 

Non ci sono elementi "fattuali" che abbiano portato al divorzio, ha detto il presidente Agnelli. "Era arrivato il momento di chiudere questo ciclo".

"E' arrivato il momento per lasciarsi nel migliore dei modi. Lascio una società solida, con un gruppo di giocatori straordinari".

E' un Massimiliano Allegri commosso, quello che spiega il suo addio alla Juve.

"Non avevo fatto richieste alla società: ho capito prima che fisiologicamente dovevamo separarci. Ho letto di rivoluzioni, anni di contratto, mercato, ma non ci siamo neanche arrivati", ha precisato il tecnico bianconero.

Riguardo le critiche ricevute in questo suo ultimo anno sulla panchina della Juve, "A nessuno piace perdere - ha detto Allegri - poi se uno si accontenta di uscire dal campo e dire che giochiamo bene, ma abbiamo perso e siamo arrivati secondi, questo non fa per me".

"Gestendo aziende bisogna saper prendere le giuste decisioni. Solo il futuro saprà dire se le scelte prese erano quelle corrette" e questo "al di là delle considerazioni esterne". Così il presidente Agnelli ha negato che sulla decisione su Allegri abbiano pesato le critiche degli ultimi mesi. "È stata la decisione più sofferta da quando sono presidente della Juventus".
 

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato18.05.2019
  • voto
    00
    ;;;;;