A Perugia la Coppa Italia

Gli umbri superano Civitanova al tie-break dopo aver rimontato due set

1549829302609_a.jpgLa Sir Safety Conad Perugia si prende la Coppa Italia in rimonta. E che rimonta. Nella riedizione della finale di Coppa Italia maschile di volley dell'anno scorso i ragazzi di Lorenzo Bernardi sconfiggono la Cucine Lube Civitanova per 3-2 (21-25, 21-25, 26-24, 25-23, 15-13).

Una partita nel quale sono gli umbri a partire meglio e si portano avanti 8-5, ma e' solamente un fuoco di paglia: Sokolov e Juantorena cominciano a scaldare il braccio e l'inerzia si capovolge velocemente. La Lube infatti si porta sul 12-15, Perugia prova a reagire ma Sokolov mette a terra il punto che consegna la prima frazione di gioco (21-25).

I ragazzi di Lorenzo Bernardi sono frastornati, non riescono a esprimere il gioco fluido che mostrano settimanalmente in campionato: il secondo parziale vive sul filo dell'equilibrio sino al 13-13, prima un muro di Sokolov poi un muro vincente di Simon e l'equilibrio si spezza. Gli umbri, trascinati da Leon, provano in qualche a modo a rientrare in gioco nel set ma sono speranze vane perche' la Lube e' solida e, come in precedenza, chiude i conti con Sokolov per 21-25.

Perugia pero' tira fuori l'orgoglio: una reazione mista a nervosismo visto anche il cartellino giallo per proteste mostrato ad Atanasjievic, gli umbri si costruiscono un vantaggio (16-10) che pero' non riescono a difendere. La Lube infatti, punto dopo punto, colma il gap, annulla due set point e impatta sul 24-24. Nel momento di difficolta' ci pensa Leon, il cubano naturalizzato polacco, al terzo set point, trova l'ace che chiude il terzo set con lo score di 26-24.

Juantorena e compagni pero' non subiscono minimamente il contraccolpo psicologico e tornano a prendere in mano le redini del gioco portandosi al comando nel quarto set. Perugia e' con le spalle al muro, i detentori del trofeo provano a reagire e impattano sul 15-15, poi sale in cattedra Leon: il fuoriclasse mette a segno tre ace di fila e con un diagonale perfetto forza la partita al tie-break.

La tensione e' altissima, le due squadre viaggiano appaiate sino al diciottesimo punto quando Perugia piazza l'allungo sul 10-8, la Lube ci prova in ogni modo a rientrare e ci riesce sul 12-12 rimettendo tutto in discussione. Qualche secondo piu' tardi e' il muro di Filippo Lanza a spaccare a meta' la partita, Perugia si procura due match point e chiude con l'ennesimo punto di uno straripante Leon.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato10.02.2019
  • voto
    00
    ;;;;;