[an error occurred while processing this directive]

Bis di Bouhanni, sua la 7ª tappa

Il francese conquista la sua seconda vittoria in volata in questa edizione del Giro, Matthews sempre in rosa

bouhanni bettiniNacer Bouhanni non smette di stupire e conquista la settima tappa del Giro d'Italia, di 211 chilometri da Frosinone a Foligno vincendo in volata davanti a Giacomo Nizzolo della Trek Factory Racing e a Luka Mezgec del Team Giant-Shimano. 

È la seconda vittoria del francese della Fdj in questo Giro dopo quella a Bari di martedì. La maglia rosa resta sulle spalle di Michael Matthews della Orica Green Edge, quarto sul traguardo.

Dopo 25 chilometri dal via scatta una fuga composta da cinque corridori: Bjorn Thurau (Europcar), Winner Andrew Anacona Gomez (Lampre-Merida), Nathan Haas (Garmin-Sharp), Nicola Boem(Bardiani) e Robinson Chalapud Gomez (Colombia) che arrivano a guadagnare oltre 5 minuti di vantaggio. 

Il gruppo maglia rosa lascia correre fino a 20 chilometri dal traguardo di Foligno quando le squadre dei velocisti cominciano a fare l'andatura per cercare di colmare il gap. Ai meno 3 arriva l'aggancio, proprio nel momento in cui Francisco Ventoso della Movistar resta vittima di una brutta caduta per fortuna senza gravi conseguenze. 

Nella volata finale si assiste ad una straordinaria progressione di Bouhanni che, partito dalle retrovie, riesce a superare Nizzolo sulla linea del traguardo.

Domani l'ottava tappa di 179 chilometri da Foligno a Montecopiolo: l'arrivo in salita potrebbe essere il primo vero banco di prova di questo Giro.

BOUHANNI:"Sono davvero felice per me e per la mia squadra, ha fatto ancora una volta un gran lavoro per tenermi sempre riparato ed in testa al gruppo. Ero a ruota della Giant e dietro avevo Chavanel - racconta il giovane sprinter francese ai nostri microfoni - Poi, nonostante le barriere, sono passato a destra ed ho recuperato".

MATTHEWS: "Un'altra ottima giornata". Quarto nel giorno del bis di Bouhanni, Michael Matthews mantiene la maglia rosa di leader del Giro d'Italia anche dopo la tappa di Foligno."Dopo la mia vittoria di ieri -spiega  l'australiano della Orica-Green Edge - la squadra era stanca ma ha fatto un enorme lavoro per mettermi nella posizione giusta e farmi giocare la volata. Non avevo la gamba come ieri, ma il quarto posto dopo l'affermazione in salita e' un bel risultato"

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato16.05.2014
  • voto [an error occurred while processing this directive]
    ;;;;;