Sport Invernali

Sci alpino

A Odermatt il primo SuperG

Sul podio Mayer e Thompson, partito con pettorale 35. Fuori Paris, Casse nono
Marco Odermatt mette in pista la gara perfetta e si aggiudica il primo SuperG di Beaver Creek.

Lo svizzero chiude con il tempo di 1’08"61, ben 78 centesimi di distacco con il secondo classificato, Matthias Mayer, e 95 rispetto al terzo, il canadese Broderick Thompson, partito con il pettorale numero 35.

Si tratta della sesta vittoria in Coppa per il fuoriclasse svizzero, che quest’anno pare aver cominciato la stagione con il passo dei migliori.

Per l’Italia c’è il nono posto di Mattia Casse, migliore azzurro, con 1"32 di svantaggio rispetto a Odermatt, ma a soli 37 centesimi dal podio.

Una buona gara per il piemontese, al rientro dopo un lungo periodo di pausa dovuto ad un infortunio.

Fuori Dominik Paris, dopo essere incocciato in una porta e aver perso la linea di gara, mentre Christof Innerhofer ha commesso un grave errore prima dell’ingresso sul piano lasciando molto tempo e concludendo con un ritardo di 2"70.

“Cerco di mettere mattone dopo mattone - dice Casse -, devo ancora acquisire fiducia nei miei mezzi, per poter spingere al massimo. Oggi ho tirato un po’ i freni perché i primi erano usciti davanti a me, non avrei dovuto farlo. Ho comunque ancora molto margine. Domani c’è un altro superG e proverò a fare una bella gara. Il tempo è bello, la pista è bella, si può fare. E’ sempre la discesa punto: voglio andare forte, ma ancora non riesco ad esprimermi al meglio”.

“Oggi c’era da lavorare il terreno - prosegue Casse -, investire su certi passaggi per essere più veloci. Sciare era bellissimo. Frenare in alcuni punti era una strategia, forse io ho frenato un po’ troppo. In alcuni tratti potevo risparmiarmelo. Sarò comunque soddisfatto quando riuscirò ad andare bene in discesa”.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Sport Invernali