Calcio

Roma

Trauma contusivo per Abraham

La sua disponibilità per la gara con la Juventus verrà valutata nei prossimi giorni
Credits © Getty Tammy Abraham esce dal campo dopo il problema alla caviglia
Tammy Abraham esce dal campo dopo il problema alla caviglia
Gli esami strumentali a cui si è sottoposto Abraham hanno evidenziato un forte trauma contusivo alla regione calcaneare destra. La sua disponibilità per la gara di Torino con la Juventus verrà valuta nei prossimi giorni.

La sfida con la Juventus si avvicina e l'ansia sale,
non quella da prestazione, ma per le condizioni di Tammy Abraham. L’inglese che appena sbarcato a Fiumicino in serata ha detto di star bene e di essere pronto per il big match di domenica sera e subito dopo si è sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato un forte trauma contusivo alla regione calcaneare destra. La sua disponibilità - fanno sapere dal club giallorosso - per la gara di Torino verrà valuta nei prossimi giorni. E di fatto resta in forse.

Intanto la Roma ha riabbracciato Lorenzo Pellegrini dopo l'attacco febbrile post nazionale che lo aveva lasciato a casa nei giorni scorsi, ma lo stesso non può dire del centravanti inglese che, costretto a lasciare il campo a pochi minuti dalla fine del match tra Inghilterra e Andorra, nelle prossime ore eseguirà altri accertamenti per sciogliere gli ultimi dubbi in vista della trasferta di Torino. 

Nel caso di un forfait di Abraham, Mourinho è pronto a correre ai ripari con Shomurodov al posto dell'ex Chelsea. A Trigoria sperano di poterlo portare quantomeno in panchina, mentre Pellegrini, dopo lo spavento di martedì, sarà regolarmente al suo posto al centro della trequarti. Al netto di altre spiacevoli sorprese che potrebbero arrivare da qui a domenica, la formazione è scritta e l'unico dubbio è relativo all'impiego di Vina dal primo minuto. Il calciatore sarà nella Capitale solamente sabato mattina dopo gli impegni con l'Uruguay e per questo Calafiori è pronto a cominciare dal primo minuto.

Insomma, si spiega facilmente il tweet ironico della Roma ("Amiamo le soste per le Nazionali") che da luglio ha perso Spinazzola durante gli Europei fino a dicembre, mentre a settembre aveva visto i rientri anticipati di Pellegrini, Mancini e Zaniolo da Coverciano.  Decisamente meglio, in questa pausa, è andata a Veretout, ormai entrato stabilmente nelle chiamate di Deschamps e fresco vincitore della Nations League con la Francia.

"Vincere con il mio Paese è la cosa più bella" ha detto il centrocampista che ora già concentrato sulla sfida con la Juventus di domenica. "Avremo un mese difficile - ha continuato -. Con i bianconeri domenica sarà una bella partita, ma alla fine porta solo 3 punti. Sarà difficile ma andiamo a Torino per vincere la partita. Vogliamo fare meglio degli scorsi anni negli scontri diretti".

Fondamentale, dunque, sarà anche invertire un trend decisamente negativo all'Allianz che ha visto la Roma vincere una sola volta a Torino negli ultimi dieci anni.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio