Calcio

Serie A

Vincono Fiorentina, Empoli e Sassuolo

I viola piegano 1-0 l'Udinese, i toscani travolgono 4-2 il Bologna e la Salernitana cede di misura
Udinese-Fiorentina 0-1 [Tabellino]

Con una rete di Vlahovic su calcio di rigore, la Fiorentina di Italiano sbanca il Dacia Stadium e batte 0-1 una Udinese poco fortunata.

Vittoria importante per i toscani che possono festeggiare il terzo successo in trasferta in campionato. Del tutto diverso il discorso per i padroni di casa, giunti alla terza sconfitta consecutiva nell'ultima settimana. Inizio arrembante dei padroni di casa che, all'11', sugli sviluppi di un corner calciato da Deulofeu, sfiorano il vantaggio con Becao, che di testa non riesce a inquadrare lo specchio della porta da ottima posizione.

La Fiorentina prende coraggio e, al 15', Walace atterra Bonaventura in area bianconera; l'arbitro non ha dubbi e assegna il calcio di rigore. Dal dischetto Vlahovic conclude centralmente per la rete dello 0-1. Incassato lo svantaggio, l'undici di Gotti prova a reagire alzando sensibilmente il proprio baricentro ma, prima della pausa, al 39', e' la Fiorentina a sfiorare la rete del doppio vantaggio: azione personale di Odriozola che, dalla destra, crossa rasoterra per Vlahovic.

L'attaccante serbo si lancia sul pallone ma manca l'aggancio vincente e la prima frazione di gara si chiude sullo 0-1.

Al ritorno in campo dagli spogliatoi, partenza decisa dei toscani che, al 49', mettono paura a Silvestri con Torreira che, dal limite dell'area friulana, ci prova con un destro potente ma il pallone finisce alto sopra la traversa. Dalla panchina, Gotti chiede ai suoi una reazione e, al 54', occasione da rete per Beto che, in area viola, calcia col destro a botta sicura ma in tuffo Dragowski salva il risultato.

I friulani guadagnano campo e consapevolezza e, cinque minuti dopo, Makengo prova a sorprendere dalla distanza Dragowski, ma l'estremo difensore viola non si lascia sorprendere e, con la collaborazione di Biraghi, evita il peggio.

L'Udinese e' padrona del campo ma, al 70', Saponara suona la carica per la viola e dalla distanza prova a far male ai padroni di casa, ma Silvestri risponde presente e neutralizza la conclusione del numero 8 toscano. Gli ultimi minuti della gara sono tutti per i bianconeri che, nell'assalto finale alla ricerca del gol, sfiorano il pareggio prima con Deulofeu e poi con Beto, ma la retroguardia viola regge l'onda d'urto friulana e Italiano puo' festeggiare la vittoria.
Empoli-Bologna 4-2 [Tabellino]

L'Empoli sfata il tabu' 'Castellani' ed al quarto tentativo stagionale trova finalmente la sua prima vittoria casalinga.

Gli azzurri guidati da Andreazzoli conquistano il secondo successo consecutivo battendo per quattro a due un Bologna apparso stanco, stordito ed in netta difficolta', con la formazione emiliana che dopo aver avuto anche la grande occasione per passare in vantaggio con Arnautovic, si e' spenta offrendo troppo spesso campo libero agli avversari pur se il punteggio e' rimasto in bilico quasi fino al triplice fischio finale.

La prima frazione e' scoppiettante e non c'e' neanche il tempo di far si che le squadre si registrino in campo che l'Empoli e' in vantaggio grazie ad un'autorete di Bonifazi che mette nella propria porta un innocuo cross di Henderson. Il Bologna pero' non accusa il colpo e gia' all'11' pareggia con Barrow che da poco fuori area, su angolo di Olsen, approfitta di una distrazione collettiva della squadra di casa.

Gli ospiti 8' potrebbero addirittura raddoppiare grazie ad un calcio di rigore assegnato per fallo di Zurkowski su De Silvestri ma Arnautovic dal dischetto centra il palo alla destra di Vicario.
L'Empoli ringalluzzito riprende a giocare e al 31' su cross da destra di Stojanovic, Pinamonti trova il suo primo gol stagionale sfuggendo alla marcatura di Medel.

Ad inizio ripresa Mihajovic, squalificato, ordina dalla tribuna un triplo cambio immediato: dentro Theate, Svamberg e Sansone, fuori Hickey, Vignano ed Olsen, con passaggio dal 4-2-3-1 al 3-5-2. Le nuove mosse per i felsinei pero' vengono vanificate da un calcio di rigore procurato dal neo entrato Theate su Henderson che porta Bajrami sul dischetto che fa 3 a 1. Il Bologna poco dopo ha una doppia chance nel giro di 60'' ma prima Barrow poi Arnautovic centrano la traversa.

Una traversa anche per l'Empoli con Zurkowski che al 70' prova la conclusione da fuori area. La gara rimane aperta e Arnautovic su cross di De Silvestri accorcia le distanze: 76'. Nel quarto d'ora finale molte mischie davanti a Vicario con gli azzurri toscani che dimostrano moltissima paura di portare a casa il risultato pieno ma Ricci poco prima del 90' chiude i conti facendo esplodere il 'Castellani'.
Sassuolo-Salernitana 1-0 [Il tabellino]

Dopo tre sconfitte consecutive il Sassuolo torna alla vittoria battendo 1-0 la Salernitana al Mapei nel match valido per la sesta giornata di campionato. Decide una rete di Berardi a inizio secondo tempo, per i granata campani si tratta della quinta sconfitta in sei partite che significa ultimo posto in classifica.

Dionisi ritrova Castori dopo le sfide della scorsa stagione in B. L'ex allenatore dell'Empoli lascia in panchina Scamacca e conferma Raspadori in attacco, supportato dal solito trio composto da Berardi, Djuricic e Boga. Il tecnico granata opta invece per il 4-3-1-2 con Kastanos ad agire sulla trequarti alle spalle di Gondo e Djuric.

Primo tempo divertente anche se a reti bianche. La Salernitana gioca a viso aperto e si rende subito pericolosa con Gyomber che va al tiro al termine di un'azione prolungata: Consigli si sdraia sulla sua destra e smanaccia in angolo. Gli attaccanti del Sassuolo hanno le polveri bagnate e l'occasione piu' pericolosa capita sui piedi di un centrocampista, Maxime Lopez.

Bolide dalla distanza del francese, Belec vola e salva i suoi. Sul finale di frazione l'altro mediano neroverde, Frattesi, si incunea tra le maglie campane e finisce a terra in prossimita' della linea dell'area avversaria dopo un contatto con Gagliolo. Per Giua e' rigore, ma il Var Mazzoleni richiama l'arbitro di campo e dopo la review il penalty viene annullato: il fallo non c'e' e si va a riposo.

A inizio ripresa gli attaccanti del Sassuolo mostrano subito un'altra verve, la pressione aumenta e il gol non si fa attendere. Boga sprinta sulla sinistra, fa secco Gyomber e crossa morbido sul secondo palo dove Berardi arriva in corsa e incorna in porta. Da un esterno all'altro per il vantaggio emiliano. La Salernitana prova a scuotersi, Castori lancia Simy e Bonazzoli per Gondo e Djuric pero' e' Belec a tenere a galla il cavalluccio marino negando per due volte il raddoppio a Raspadori.

Poi, da una leggerezza di Frattesi, nasce una grande chance per Bonazzoli: con un delizioso colpo di tacco l'attaccante supera Consigli ma non Rogerio che salva sulla linea di porta. Nel finale una conclusione di Scamacca respinta ancora da Belec e un'altra occasione per il pareggio della Salernitana, sprecata da Simy che di testa non inquadra la porta. E' l'ultimo squillo del match. Sotto la pioggia del Mapei esulta il Sassuolo.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio