Grandi Eventi

Il tifone Nepartak verso il Giappone

Nuovo incubo per i Giochi: piogge e venti a 110 all'ora
Credits © Getty

Dopo la pandemia che ha costretto gli organizzatori a posticipare i Giochi di un anno e lo scetticismo del popolo giapponese ora sulle Olimpiadi incombe un nuovo incubo. Il suo nome è Nepartak. Un tifone, monitorato da giorni, che domani è atteso su Tokyo dopo giorni di caldo asfissiante.

Sono previste piogge forti e vento che potrebbe sfiorare anche i 110 chilometri all'ora per almeno 24 ore.
La perturbazione si sta muovendo nel Pacifico e punta sulla regione di Tohoku nella parte nord-est dell'isola di Honsu ma anche quella di Kanto-Kosinetsu, dove c'è la Capitale, che sarà comunque interessata.

Al momento sono già state spostate alcune gare di canottaggio e tiro con l'arco ma la situazione è monitorata costantemente "Le cose possono cambiare di ora in ora", spiegano dal comitato organizzatore precisando di essere pronti ad ogni evenienza. Ulteriori variazioni nel programma ci saranno "se necessarie" sempre con il compito principale di proteggere la sicurezza degli atleti e del circus a Cinque Cerchi. Per ora prosegue senza intoppi il surf. Gli atleti non temono il maltempo, anzi sperano che possano arrivare delle belle onde da surfare.

Nepartak è l'ottavo tifone che nel 2021 si abbatte sul Giappone. Il momento peggiore per un'Olimpiade già martoriata e che potrebbe trovarsi con un programma stravolto. Oltre alla gare posticipate infatti se il tifone si abbatterà su Tokyo con tutta la sua potenza saranno da valutare anche gli eventuali danni agli impianti all'aperto e non solo. Una vera e propria maledizione per la manifestazione a cinque cerchi più difficile della storia.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Grandi Eventi