Calcio

Euro 2020

La Repubblica Ceca batte 2-0 la Scozia

Protagonista assoluto Schick autore di una doppietta e di un eurogol


Finisce cosi', 2-0 per la nazionale di Silhavy, che venerdi' contro la Croazia potrebbe gia' mettere in ghiaccio la qualificazione al prossimo turno. Un Schick in formato deluxe regala un debutto vincente alla Repubblica Ceca ad Euro2020.

L'attaccante del Bayer Leverkusen, ex Samp e Roma, firma il 2-0 sulla Scozia con una rete per tempo: un preciso colpo di testa al 42' del primo tempo e un euro-gol al 7' della ripresa con un sinistro dalla linea di meta' campo che beffa il portiere avversario Marshall.

Per la squadra di Jaroslav Silhavy, reduce dalla pesante sconfitta subita contro l'Italia appena dieci giorni fa, solo parzialmente riscattata dal successo sulla modesta Albania nell'ultimo test, il girone D non poteva cominciare meglio, anche perche' la Scozia non ha certo demeritato davanti ai tifosi dell'Hampden Park di Glasgow.

Con Adams a sorpresa in panchina, la nazionale di Clarke parte meglio ma fatica a trovare la porta. Le prime occasioni del match arrivano attorno al quarto d'ora: da una parte ci prova Schick, trovando pero' un attento Marshall, dall'altra Dykes sfiora il palo con Vaclik battuto.

Pochi minuti dopo, su un pericoloso sinistro di Robertson, comincia lo show del portiere degli "ospiti", grande protagonista del match insieme a Schick, che al 42' trova la rete del vantaggio: il cross di Coufal dalla destra e' preciso, il colpo di testa dell'attaccante ceco imparabile.

La ripresa comincia con Adams al posto dell'impalpabile Christie ma e' la Repubblica Ceca a sfiorare per due volte il raddoppio nei primi 90 secondi con il solito Schick e poi con Darida. La Scozia pero' non ci sta e reagisce subito colpendo una sfortunata traversa con Hendry al minuto 48.

Pochi secondi dopo Vaclik toglie dalla porta un involontario pallonetto del compagno Kalas, poi il momento della svolta definitiva: Soucek recupera palla, Schick vede Marshall fuori dai pali e con un sinistro da 50 metri lo beffa regalando ai cechi il raddoppio.

Certo la Scozia non si arrende e prova in tutti i modi a riaprire la partita, in particolare con Dykes, fermato due volte da un imbattibile Vaclik. Nel finale ci prova anche il nuovo entrato Forrest, mentre la Repubblica Ceca si rende ancora pericolosa in contropiede.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio