Calcio

Mercato

La Juve insiste per Locatelli, Milan su Damsgaard

Roma: per l'attacco c'è Kalajdzic, la Lazio punta Brandt e via Lazzari
A Milano sono giorni caldi e non solo per l'arrivo ufficiale dell'estate. Come ogni anno la città lombarda diventa l'epicentro di trattative, colpi di scena e operazioni last minute.

Di tempo al gong finale ne manca, ma il Milan è chiamato a rispondere presente. Se su l'addio di Donnarumma si è fatto trovare pronto con l'acquisto di Maignan, lo stesso non si può dire per il dopo Calhanoglu. I candidati nella lista di Maldini sono diversi: da Ziyech del Chelsea a Ceballos del Real Madrid, passando per Damsgaard della Sampdoria.

Quest'ultimo viene valutato al presidente Ferrero almeno 30 milioni e non potrebbe essere altrimenti dopo l'exploit a Euro2020 complice anche il forfait di Eriksen. Il profilo del danese poi ricalca a pieno le indicazioni date dal fondo Elliot: giovane, futuribile e in grado di generare una plusvalenza in futuro. Insomma, il Milan ci sta pensando seriamente e potrebbe sfruttare anche il suo compagno di Nazionale Kjaer per battere una concorrenza che cresce con il passare dei giorni (vedi l'interessamento del Barcellona delle ultime ore).

Maldini, però, è occupato anche sul fronte riscatti (si avvicina quello di Tonali) e rinnovi. Il contratto di Kessie scade nel 2022 e la dirigenza, dopo quanto successo con Donnarumma e Calhanoglu, vorrebbe dare un segnale confermando uno dei pilastri della passata stagione.

Chi invece sta cercando di costruire il centrocampo del futuro è la Juventus. L'ultimo incontro con il Sassuolo ha indicato la strada da seguire per l'acquisto di Locatelli e la prossima settimana sono in programma nuovi incontri per sbloccare definitivamente la trattativa. Il nodo è legato alla formula coni bianconeri che vorrebbero tentare la strada del prestito oneroso con obbligo di riscatto tra due anni per un totale di 40 milioni cash e in aggiunta inserire una contropartita tecnica.

Il govane difensore Dragusin è il prescelto nonostante il suo agente oggi abbia ribadito la volontà di restare alla Juventus con la postilla "partirà solo se gli sarà garantito di giocare". I bianconeri vorrebbero inserire nella trattativa anche altri due giovani della Primavera e del'under 23, come Correia e Fagioli.

Ancora in stand-by il mercato della Roma. Prima Tiago Pinto dovrà vendere, ma nel frattempo sono stati bloccati Rui Patricio e Xhaka per porta e centrocampo, mentre in attacco piace Kalajdzic dello Stoccarda, sabato impegnato con l'Austria negli ottavi di finale contro l'Italia.

La Lazio sta invece cercando di arrivare a Torreira dell'Arsenal e Brandt del Borussia Dortmund: per quest'ultimo il problema è l'ingaggio, visto che in Germania prende 4 milioni a stagione.

Capitolo Hakimi: il Psg si starebbe avvicinando alla cifra richiesta dall'Inter, 70 milioni, e alla fine l'affare si farà. Per sostituirlo i nerazzurri pensano a Lazzari della Lazio e Bellerin in uscita dall''Arsenal. Il preferito in realtà arebbe l'olandese Dumfries, ma le sue prestazioni all'Europeo ne hanno fatto crescere di molto le quotazioni.

Titoli di coda per Insigne. Da Coverciano ha rispedito al mittente le polemiche sul rinnovo con il Napoli, fino alla fine di Euro 2020 non se ne parlerà e il primo incontro per iniziare a costruire il nuovo contratto potrebbe arrivare solamente una volta arrivati in ritiro a Dimaro. Klopp lo vorrebbe a Liverpool, ma l'impressione è che il talento partenopeo rimarrà dov'è.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio