Pallavolo

Volley

Conegliano sul tetto d'Europa

Nella finale Champions battute al tie break le turche del Vakifbank-Istanbul
L'Imoco Conegliano conquista la Chjanmpin league femminile di volley.

La formazione veneta ha rimontato da 0-1 e da 1-2 e ha vinto 3-2 (22-25 25-22 23-25 25-23 15-12) dopo 160 minuti di battaglia contro il Vakif Istambul.

La Champions League resta così in Italia. Per Conegliano si tratta del primo trionfo.

Con classe l'A.Carraro Imoco supera le difficoltà iniziali. Dopo aver perso il primo set ed essere andata sotto 9-13 nel secondo, inizia a carburare proprio affidandosi alla sua arma micidiale.

L'ingresso di Adams per Sylla sistema la ricezione e, complici alcuni errori di valutazione della fortissima palleggiatrice avversaria Ognjenovic, le pantere pareggiano i conti. Di nuovo le gialloblù rientrano nel terzo da 6-11 prima di cedere in volata a una Haak formidabile.

Nel quarto la formazione di Daniele Santarelli scatta in avanti ma subisce la rimonta avversaria, prima che la serie al servizio di Egonu favorisca il parziale da 22-23 a 25-23. Il tie-break nasce male ma cresce splendidamente, con tutte le atlete di campo capaci di produrre quello sforzo in più che costringe all'errore le turche. E poi Egonu, che al terzo match point utile colpisce con forza e - dopo il controllo del Videocheck che certifica un tocco a muro - sigla il punto finale.

Per la Società trevigiana è la stagione perfetta: oltre alla Champions League, ottenuta al terzo tentativo dopo le sconfitte in finale nel 2017 e nel 2019, l'Imoco aveva già messo in bacheca Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa Italiana.

Il Club gialloblù può ora fregiarsi contemporaneamente dei titoli di Campione d'Italia, d'Europa e del Mondo. La vittoria di Verona completa il puzzle tricolore: oltre a una Champions League segnata profondamente dalle squadre italiane (quattro ai quarti di finale, tre in semifinale), la Serie A Femminile aveva già festeggiato l'affermazione in CEV Cup della Saugella Monza.

"Una vittoria sofferta ma per questo ancora più bella, che premia una squadra straordinaria - afferma Mauro Fabris, presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile - Dopo due stagioni segnate dalla pandemia, la pallavolo italiana femminile dimostra tutta la forza di un sistema, la Serie A, cresciuto nel tempo grazie a proprietà e sponsor che hanno creduto nel progetto. Come ha dichiarato Giovanni Guidetti, grande allenatore del VakifBank Istanbul, alla vigilia della Finale, in Italia non c’è mai stata una Lega di Società femminili così forte".

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Pallavolo