Motori

A Doha vince Quartararo

Alle spalle del francese Zarco e Martin. Bagnaia 6°, Rossi 16°
Nel deserto di Doha la Yamaha continua a dettare legge e a lasciare alla Ducati le piazze d'onore.

Dopo la vittoria di Vinales di una settimana fa stavolta a conquistare il successo è il compagno di squadra Fabio Quartararo che con una super prestazione mette in riga le 'saette rosse' guidate da Johann Zarco, ancora una volta secondo, e dal rookie Jorge Martin, il debuttante spagnolo con il dono del fuoriclasse.

Per il transalpino salito in questa stagione sulla Yamaha ufficiale al posto di Valentino Rossi, che ha concluso al 16° posto con la Petronas, la vittoria ha un gusto quantomai dolce. Aveva voglia di dimostrare tutto il suo talento e serviva una gara tutto cuore e coraggio, intelligenza e determinazione per mettersi davanti alle velocissime Ducati che hanno imposto subito un gran ritmo alla gara.

'El Diablo' non si è mai disunito, ha recuperato dal centro dello schieramento e ha sfruttato l'affidibiltà della sua Yamaha e alcuni errori e colpi bassi dei rivali. Mir e Miller si sono presi letteralmente a carenate, facendo il gioco di Quartararo e Aleix Espargaro, poi nella bagarre a patire è stato Pecco Bagnaia che a sei giri dalla fine è finito lungo alla prima staccata spezzando la catena di tre Ducati in testa alla gara.

Martin è stato per lunghi tratti davanti a Zarco ma poi le Yamaha hanno preso il sopravvento. A quattro tornate dal termine Quartararo è riuscito ad imporre il ritmo mentre Vinales, rientrato nella bagarre nonostante la solita partenza lenta, ha ceduto nel finale, soffrendo la velocità delle due Pramac. Lo spagnolo messo alle corde ha commesso un errore al penultimo giro e perso terreno, così Zarco è stato in grado di strappare la seconda posizione mentre Martin è riuscito a mantenere la terza piazza.

E nel finale lo spagnolo è stato beffato anche dalla Suzuki di Alex Rins mentre Bagnaia si è dovuto accontentare del sesto posto. Per quanto riguarda gli altri italiani ottima la rimonta di Enea Bastianini che ha chiuso 11° davanti a Franco Morbidelli.

Fuori dalla zona punti Valentino Rossi che partiva penultimo, Luca Marini ha chiuso 18° con Danilo Petrucci 19° e Lorenzo Savadori 20°. Nel Mondiale comanda adesso Zarco con 40 punti, seguito a 36 da Quartararo e Viñales, mentre Bagnaia è quarto a 26.

"Questa è stata una vittoria speciale, sono partito da lontano ma il mio passo in pista era diverso rispetto al warm up. Quando ho visto Vinales ho pensato subito di superare. E' un sogno, ho sempre sognato di vincere qui in Qatar e ci sono riuscito alla seconda gara. Ho lavorato tanto, c'è sempre tanta pressione soprattutto quando si prende il posto di un pilota come valentino Rossi e ora mi godrò questo momento", ha dichiarato a fine gara Quartararo pronto a dire la sua in un mondiale splendido quanto incerto.

Prossimo appuntamento in Portogallo tra due settimane.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Motori