Motori

MotoGp

Yamaha scalda i motori: Vinales e Quartararo puntano al titolo

Ito: "Esperienza e creatività per vincere il campionato"
Credits © Google images Yamaha
Yamaha
Dal sessantesimo anniversario dal suo primo Gran Premio in assoluto, il team Monster Energy Yamaha MotoGP scalda i motori in vista del Mondiale 2021.

In piena era Covid, la casa di Iwata si è presentata a tifosi e curiosi sfruttando la tecnologia più recente. Vernissage virtuale, dunque, per lo spagnolo Maverick Vinales, alla quinta stagione con la Yamaha, e per la new entry, il francese Fabio Quartararo, in posa con la 2021 Monster Energy Yamaha MotoGp YZR-M1.

Il look della scuderia resta lo stesso, con il 'graffio' verde portato tra i big anche da un fuoriclasse senza tempo come Valentino Rossi. Il britannico Cal Crutchlow, appena confermato tester, si unirà a Vinales e Quartararo sul Circuito Internazionale di Losail.

"L'anno scorso è stato un anno pazzo per tutti noi - ha detto Vinales, in lotta nel 2020 sino a due gare dal termine per il titolo e alla fine sesto - Ce lo siamo lasciati alle spalle e ci concentreremo su ciò che verrà. Con i due test cancellati a Sepang dovrò aspettare ancora un po' per guidare di nuovo la mia M1. È una lunga pausa invernale, quindi mi sento impaziente di lavorare. Dopo esserci goduti un po' di riposo durante la bassa stagione, siamo tutti entusiasti di ricominciare a lavorare. Non abbiamo molte opportunità di test, solo quello in Qatar, quindi dovremo essere subito al massimo".

"Sono entusiasta di iniziare la nuova stagione, soprattutto perché sono in una nuova squadra - spiega Quartararo, ottavo nel 2020 nella generale - Durante la mia carriera sono sempre stato in grado di spostarmi da una squadra all'altra, e questo mi piace. È eccitante lavorare con nuove persone e imparare cose nuove. Non vedo l'ora che arrivi il test in Qatar, dove proverò per la prima volta la mia Monster Energy Yamaha YZR-M1. Ho visto un bel po' di versioni photoshoppate del mio numero sulla moto sui social media, ma, per quanto ben fatte, niente è paragonabile alla sensazione reale della prima volta".

"Proprio come nella passata stagione, anche quest'anno i piloti e le squadre lavoreranno di nuovo insieme per lanciare la candidatura della Yamaha per il titolo mondiale nella MotoGp - l'auspicio di Hiroshi Ito, direttore generale, divisione sviluppo Motorsports - Useremo l'esperienza degli ultimi anni e aggiungeremo la nostra creatività e ingegnosità per vincere il campionato come una squadra forte. Siamo fiduciosi e pronti a farlo". Nel giorno della sua presentazione, la Yamaha ha anche ufficializzato l'estensione del suo impegno della motoGp fino al 2026. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Motori