Calcio

Calcio

Gravina rieletto presidente Figc

Il n.1 uscente ha raccolto il 73,45% delle preferenze, lo sfidante Sibilia si è fermato al 26,25%
Gabriele Gravina guidera' ancora la Federcalcio.

Nell'assemblea elettiva riunita al "Rome Cavalieri, A Waldorf Astoria Hotel", a Roma, il presidente uscente, in carica da ottobre 2018, ha ottenuto il 73,45% dei voti, mentre lo sfidante Cosimo Sibilia si e' fermato al 26,25% delle preferenze.

"Grazie per la vostra dedizione, pazienza  e disponibilità a condividere un percorso importante. Il secondo tempo della nostra partita sta per iniziare, ringrazio per la fiducia, per  l'affetto".

Lo  ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, appena rieletto presidente federale.

"Non potevamo fermarci, non dovevamo fermarci, non ci fermeremo. Questo e' il mio primo ed unico pensiero. Potevamo essere un segnale positivo per gli italiani - ha aggiunto - abbiamo rappresentato un primo segnale di ripartenza dura e dolorosa e non ci siamo tirati indietro facendo sacrifici".   

Poi, citando Seneca, ha aggiunto: "Non e' perche' le cose sono difficili che non osiamo farle, e' perche' non osiamo farle che diventano difficili".

Il filosofo romano "aveva ragione allora e ha ragione ancora oggi - ha detto ancora Gravina - forse abbiamo bisogno di tutta la sua saggezza, del suo pragmatismo per affrontare il secondo tempo della nostra partita per il futuro. Noi siamo il calcio, siamo quelli che sanno di rappresentare la passione di milioni di italiani - ha detto ancora - adesso e' il tempo di allacciare gli scarpini e di iniziare a giocare".

L'Europeo del 2021 itinerante "ho sempre sostenuto che si possa fare, sono contento che oggi anche il vice segretario generale della Uefa Giorgio Marchetti abbia voluto ribadire questo nostro desiderio e la determinazione nel difendere l'Europeo e il suo format con il quale si è presentato a tutte le federazioni europee".

"Siamo convinti che ci siano tutti i presupposti per far siche il 5-6 aprile con la Uefa ci possa essere la definitiva decisione, ma non se si possa svolgere così come concepito ma che ci possano essere anche i principali fruitori che sono i tifosi. Se l'evoluzione delle vaccinazioni ci consentiranno distare più tranquilli", ha proseguito Gravina.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio