Calcio

Respinta la richiesta di arresto per il patron del Brescia Cellino

Inchiesta per reati finanziari, la procura voleva i domiciliari
Credits © ansa Massimo Cellino
Massimo Cellino
Il gip del tribunale di Brescia ha rigettato la richiesta di arresti domiciliari per il presidente del Brescia calcio Massimo Cellino avanzata dalla Procura, che ha presentato ricorso al Riesame.

L'udienza è fissata per il 16 marzo.

La richiesta di arresti domiciliari è scattata nell'ambito dell'inchiesta sui reati finanziari e ha anticipato di alcune settimane le perquisizioni della Guardia di Finanza a casa di Cellino a Padenghe sul Garda e nella sede del Brescia avvenute sette giorni fa.

Oltre a Cellino la richiesta di domiciliari era stata avanzata anche per la moglie del presidente del Brescia, un componente del consiglio d'amministrazione del club e due stretti collaboratori.

Per il gip non c'erano gli elementi gravi per concedere gli arresti.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio