Calcio

La Juventus riparte con un tris al Crotone

I bianconeri vincono 3-0 grazie alla doppietta di Ronaldo e al gol di McKennie
La Juventus travolge 3-0 il Crotone nel posticipo della 23/a giornata di Serie A. Cristiano Ronaldo con due gol di testa spiana la strada ai bianconeri segnando al 38' e al 46' del primo tempo. Nella ripresa McKennie al 21' cala il tris in mischia.

Gli uomini di Stroppa imbrigliano i bianconeri per una buona mezz'ora, affidandosi alla rapidità di Ounas e Messias per affacciarsi dalle parti di Buffon. Chiesa prova ad accendere la Juve con un cross appena sfiorato da Cordaz che impedisce il facile tap-in a Ronaldo, l'estremo difensore degli ospiti è ancora decisivo sul colpo di testa di Ramsey deviato sulla traversa ma sul corner successivo i padroni di casa passano in vantaggio: al 38' Ronaldo si smarca dalle maglie rossoblu' e trasforma in gol un cross di Alex Sandro. L'arbitro Marini convalida dopo un lungo check per un possibile fuorigioco, nessun dubbio invece sul terzo tempo al 46' di CR7 che regala alla Juve il 2-0: il portoghese prende l'ascensore sul traversone di Ramsey e insacca di testa per il gol numero 18 in campionato che vale il sorpasso su Lukaku nella classifica cannonieri.

Il Crotone, che a questo punto del campionato ha ottenuto appena due pareggi in trasferta, non riesce a costruire palle gol nitide contro la miglior difesa della Serie A e al 66' incassa anche il tris bianconero. Di nuovo sugli sviluppi di un angolo, è McKennie il più veloce in area dopo un colpo di testa di De Ligt rimpallato, scaricando in rete con potenza a pochi metri dalla porta.

Nel finale Pirlo può permettersi di far esordire i giovani Fagioli e Di Pardo, oltre a regalare minuti a Bernardeschi e un Morata alla ricerca della miglior condizione. Solamente Cordaz evita il tracollo del Crotone, con la testa già al vitale scontro salvezza contro il Cagliari della prossima giornata.

Con questo risultato i bianconeri salgono al terzo posto in classifica con 45 punti, a meno otto dalla capolista Inter. I pitagorici, al quinto stop di fila, rimangono invece fermi a 12, all'ultimo posto.

Il tabellino |

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio