Calcio

Flick suona la carica: "Domani voglio il vero Bayern"

Il tecnico dei tedeschi neo campioni del mondo: "Dobbiamo mostrare alla Lazio ciò che possiamo fare"
Credits © getty Hansi Flick
Hansi Flick
"Non sono uno che cerca scuse. I primi tempi contro Eintracht Francoforte e Arminia Bielefeld non sono andati bene. Ora dobbiamo essere al top in Champions League: sono partite speciali per noi e mi aspetto che la squadra sia particolarmente motivata. Domani contro la Lazio voglio che il Bayern mostri quello che può fare fin dall'inizio,e sono convinto che la squadra lo farà vedere". Hansi Flick, allenatore del Bayern Monaco campione d'Europa e del mondo, sa che la squadra è reduce da due prestazioni non esaltanti in campionato, ma è anche convinto che l'atmosfera della Champions farà ritrovare la strada giusta ai suoi, nonostante le assenze.

Saranno sei gli assenti, nelle file del Bayern. Infatti Flick, in quest'andata degli ottavi di finale di Champions, dovrà rinunciare in un colpo solo a Nuebel, Tolisso, Douglas Costa e Gnabry, ai quali si aggiungono Pavard e Thomas Mueller, alle prese con le rispettive positività al Covid-19. Flick, per il match di domani a Roma, ha convocato solo 17 calciatori.

"Se perdiamo punti come abbiamo fatto a Bielefeld e se giochiamo come contro l'Eintracht - dice Flick - è chiaro che il gap si riduce. Tuttavia proviamo a prendere il buono da quest'ultima partita, perché dentro ci sono cose positive, tipo il secondo tempo: se con la Lazio giocheremo come nella ripresa a Francoforte sono ottimista".

In che condizioni è Sule? "Si è infortunato, quindi oggi non si è allenato - risponde -. Gli abbiamo dato l'opportunità di riposarsi, ma viaggerà con noi per Roma. Potrebbe giocare Kimmich come difensore destro. Lo decideremo domani".

Goretzka sarà titolare? "Bisogna andarci piano quando si rientra dal Coronavirus. In realtà avevamo programmato con lui di farlo giocare solo 30 minuti a Francoforte e poi dall'inizio contro la Lazio. Vediamo quanto può resistere, per noi sarebbe importante averlo".

Poi il tecnico del Bayern analizza la Lazio: "abbiamo ancora intesta le loro partite contro il Borussia Dortmund, hanno giocato molto bene. Miro (Klose, n.d.r.) può sempre aiutarci, non solo contro la Lazio, perché ha sempre buone idee. Ha giocato con alcuni loro giocatori e conosce l'allenatore Inzaghi".

Domani potrebbe giocare dall'inizio il 17enne Musiala, già in campo (da subentrato) nella finale mondiale contro il Tigres. "Lui è sempre un'opzione - sottolinea Flick -, anche se bisogna stare attenti nello sviluppo di un calciatore così giovane: nelle ultime settimane c'è stata troppa attenzione su Musiala, che rimane una possibilità per domani".

L'ultima considerazione di Flick è sul Covid-19: "viviamo tutti preoccupati. Abbiamo rafforzato ulteriormente le misure, sono cose che ci accompagnano e probabilmente ci accompagneranno più a lungo. Nessuno può prevedere come si svilupperà la situazione, e non è bello per la squadra e per tutti coloro che ci circondano"

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio