Motori

Ricorso Ferrari e Renault nel caso Racing Point

Le due squadre sono intenzionate a portare la questione alla Corte d'appello internazionale della Fia, la Mclaren si sfila
Credits © getty Ricorso Ferrai e Renault contro la Racing Point
Ricorso Ferrai e Renault contro la Racing Point
Sul caso Racing Point il fronte si spacca.

Ferrari e Renault hanno deciso di presentare ufficialmente ricorso contro il verdetto raggiunto dai commissari della FIA in relazione al caso dei condotti dei freni 'copiati' della Racing Point, come riporta il sito ufficiale della F1, mentre la McLaren ha deciso di 'defilarsi'.

I commissari hanno dichiarato che la Racing Point non aveva progettato i condotti dei freni posteriori senza aiuti esterni, e quindi li ha multati con detrazione di 15 punti nel campionato del mondo.
Tuttavia, al team è stato permesso di continuare a far funzionare le parti della propria auto.

Molte squadre non erano d'accordo con il risultato.
La Ferrari, insieme a McLaren e Renault, ha comunicato alla FIA l'intenzione venerdì scorso a Silverstone di presentare ricorso, appena 12 ore dopo l'annuncio della decisione.
Williams si è unita a loro, con la Racing Point che ha annunciato l'intenzione di fare appello anche nell'altra direzione.
"Si prega di notare che abbiamo appena confermato la nostra intenzione di appellarci contro la decisione dei Commissari Sportivi Documento 4 e Documento 41", ha detto Ferrari in una nota.

La Renault ha annunciato martedì sera che anche loro avrebbero appellato la sentenza.
"Abbiamo confermato la nostra intenzione di fare appello contro la decisione dei Commissari Sportivi in merito ai condotti dei freni Racing Point", ha detto il team in un comunicato.
"Nel frattempo, continueremo a lavorare intensamente con la FIA e tutte le parti interessate per sviluppare e implementare un quadro normativo chiaro e applicabile che garantirà a tutti i team che partecipano alla stagione 2021 di sviluppare da soli il loro concetto aerodinamico originale".

Di conseguenza, il caso andrà adesso alla Corte d'Appello Internazionale della FIA.

La McLaren invece ha confermato che non proseguirà la questione.
"La McLaren Racing ha deciso di non appellarsi alle decisioni dei commissari della Fia in relazione alle proteste della Renault sulla Racing Point", ha detto il team aggiungendo che "accoglie con favore le decisioni e i risultati dei commissari in questo caso" aggiungendo che "la FIA ha dimostrato che le trasgressioni delle regole saranno punite".

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Motori