Calcio

La Roma ritrova Zaniolo. Fonseca: "Stagione difficile"

"Faremo il bilancio alla fine, adesso ancora manca la Juve"
Credits © Getty Paulo Fonseca
Paulo Fonseca
Con la testa alla Juventus e uno sguardo al Siviglia.

Dopo aver spento definitivamente le speranze di rimonta del Milan, condannato a disputare i preliminari per accedere all'Europa League, la Roma si prepara all'ultimo atto della stagione 2019/2020 e si presenta all'Allianz Stadium in ottima forma con sette risultati utili consecutivi: "Faremo il bilancio alla fine della stagione, adesso ancora manca la Juventus.

Champions mancata? Non voglio trovare scuse. Non sono mai soddisfatto, e' stata una stagione difficile, ma la squadra fa cio' che le chiedo e se avra' continuita' avremo un rendimento piu' costante nella prossima stagione".

Fonseca si e' poi concentrato sul match di domani. "Questo tipo di partite sono importanti per mantenere sempre alta l'ambizione e avere la mentalita' di vincere. Dobbiamo dimostrare questa voglia e questo spirito di squadra - ha spiegato l'allenatore portoghese ai microfoni di Roma Tv - Chi scendera' in campo ? Fuzato e Calafiori giocheranno. Pau Lopez? Ho totale fiducia in lui, ha fatto una buona stagione e non c'e' nessun problema".

In ogni caso, a prescindere dalla partita di domani sera, il tecnico giallorosso non puo' che essere contento del finale di campionato della sua squadra e ora ha tutte le intenzioni di far riposare alcuni giocatori e prepararsi al meglio per un'altra importante sfida che e' alle porte, gli ottavi di Europa League contro il Siviglia.

Fonseca sara' chiamato a fare scelte importanti dato che il 6 agosto in Germania dovra' rinunciare al piu' dinamico dei suoi centrocampisti: "Veretout squalificato contro il Siviglia? Sto cercando di trovare una soluzione a questo problema. Cristante e Pellegrini sono la miglior soluzione".

Domani, invece, la Roma sara' priva di Mancini, che saltera' l'ultima di campionato per via della decisione del giudice sportivo. In retroguardia pero' sta crescendo Ibanez. E' invece probabile che Pellegrini, reduce da un'operazione al setto nasale, torni in panchina, ma sara' difficile vederlo in campo.

Chi scalpita per partire dal primo minuto e' sicuramente Nicolo' Zaniolo che tornera' titolare dopo quasi sette mesi e a centrocampo Veretout avra' una maglia da titolare visto che non giochera' la gara secca di Europa League. Sulle fasce sono pronti Zappacosta, dato che Bruno Peres e' uscito acciaccato col Torino e le sue condizioni andranno valutate se non si vuole rischiare di non averlo a disposizione contro gli andalusi, e Calafiori per far rifiatare Spinazzola. Nel reparto offensivo rivedremo Kalinic per Dzeko e probabilmente Perotti per Mkhitaryan.
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio