Altri Sport

Coronavirus

Leghe da basket a volley: "Il pubblico nei palazzetti è vitale"

'Protocolli più leggeri e ritorno dei tifosi, o sarà la fine dello sport'
Credits © Ansa Basket
Basket
"Senza un protocollo anti-covid sostenibile e senza il pubblico è impossibile ripartire: vuol dire mettere fine allo sport italiano".

Dal basket alla pallavolo, si alza l'appello delle leghe impegnate all'interno Comitato 4.0, che include anche la Lnd del calcio, nella trattativa con il Governo.

"Ci auguriamo novità nei prossimi giorni. A tutti gli sport serve una pianificazione certa e la possibilità di fare le proprie attività primarie, oltre a giocare a pallacanestro, anche vendere sponsorizzazioni, biglietti e abbonamenti", chiarisce Umberto Gandini, presidente della Legabasket.

"Senza pubblico la nostra Serie A non arriva a Natale - avverte Mauro Fabris, a capo della Lega Pallavolo Femminile -. E' vitale: altrimenti calano le sponsorizzazioni, su cui speriamo arrivi la defiscalizzazione".

Per Pietro Basciano, n.1 della Lnp (A2 e B del basket), "se aprono teatri e cinema non si capisce perché tenere chiusi palazzetti con spazi ampi. Così - continua - si blocca un movimento e nella nostra lega sono a rischio quasi 3mila posti di lavoro".

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Altri Sport