Motori

Cancellati i Gp di Gran Bretagna e Australia

Lo hanno annunciato Fim, Irta e Dorna in una nota. Ezpeleta: "Insormontabili problemi logistici e operativi derivanti dalla pandemia"
Credits © getty
Il motomondiale nel 2020 non farà tappa né a Silverstone, né a Phillip Island. Fim, Irta e Dorna Sports hanno annunciato in una nota la cancellazione sia del Gran Premio di Gran Bretagna, sia del Gran Premio d'Australia a causa dell'emergenza coronavirus e delle conseguenti modifiche apportate al futuro calendario. 

Il weekend Oltre Manica era programmato inizialmente dal 28 al 30 agosto sul circuito di Silverstone, che nel 1977 aveva ospitato il Mondiale per la prima volta e che aveva riaccolto la MotoGp dieci anni fa, dopo la lunga parentesi a Donington. Il 2020 sarà il primo anno in cui il Regno Unito non potrà ospitare il motomondiale in oltre 70 anni di storia.

Il Gp d'Australia, invece, si sarebbe svolto a Phillip Island dal 23 al 25 ottobre. Il suggestivo circuito australiano è stato il primo ad ospitare la MotoGp nel 1989.

"Ci rattrista dover annunciare la cancellazione di questi eventi emblematici e il motivo è legato ai problemi logistici e operativi derivanti dalla pandemia di coronavirus e dalla riorganizzazione del calendario - ha spiegato Carmelo Ezpeleta, Ceo di Dorna Sports - Silverstone e Phillip Island sono sempre stati due degli appuntamenti più emozionanti della stagione. Entrambe le piste non vengono mai a meno alla promessa di offrire alcune delle gare più vicine al nostro campionato e non vediamo l'ora di tornare il prossimo anno per altre incredibili battaglie".

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Motori