Calcio

Mancini: "Se ci sarà rinvio vinceremo nel 2021"

"Penso che si debba superare il picco dell'emergenza, poi parleremo del resto"
"Rinvio o slittamento di Euro2020? Mi adatto a tutto, va tutto bene. Oggi la cosa più importante è tutelare le persone che sono in ospedale: non possiamo perdere vite umane in questo modo. Avremo vinto l'Europeo quest'anno, se ci sarà un rinvio vinceremo il prossimo anno".
Lo ha dichiarato il commissario tecnico della nazionale italiana di calcio Roberto Mancini commentando l'ipotesi di rinviare Euro2020 a causa dell'emergenza coronavirus. "Martedì c'è una riunione dell'Uefa e sapremo meglio le cose e magari anche come andrà a finire questa stagione, se decideranno di rinviare l'Europeo o meno", ha osservato il ct azzurro a 90^ minuto, su Rai 2, commentando poi anche le ipotesi sul tavolo della Figc per concludere la stagione.

"Io penso che si debba superare il picco dell'emergenza, poi parleremo del resto - ha dichiarato Mancini - Ora dobbiamo tutelare la salute dei giocatori: decideremo più avanti, si può farlo anche ad aprile, quando sarà tutto più bello". "Europeo a novembre come test per il Mondiale del 2022? Noi siamo pronti a ogni soluzione, purché finisca questo strazio del virus - ha aggiunto Mancini - Questo é il momento peggiore, nel quale non possiamo far niente. Quando torneremo in campo sarà tutto molto più bello perché ritroveremo la libertà e potremo tornare allo stadio a vedere le partite e divertirci: riusciremo a fare qualcosa in più, ne sono certo. E se l'Europeo dovesse essere rinviato di un anno, molti nostri giocatori avrebbero un anno di esperienza in più per migliorare".

Mancini ha poi tracciato un'ipotetica griglia di partenza per Euro2020: "La Francia è la squadra più collaudata, campione del mondo in carica, dunque partirà per vincere. Tutte le altre sono ripartite come noi o poco prima: penso a Germania, Spagna e anche Inghilterra". Infine una battuta su Zaniolo, fermo per il grave infortunio al ginocchio: "Lo avremmo aspettato fino a maggio, perché é un giocatore importante per la nazionale, ma non avremmo forzato niente perché non sarebbe stato giusto. Ora vediamo come andrà la sua ripresa" ha dichiarato Mancini. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio