Motori

F1, Verstappen e Red Bull insieme fino al 2023

Il pilota olandese entusiasta: "Voglio il Mondiale"
Credits © Getty Verstappen e Red Bull insieme fino al 2023
Verstappen e Red Bull insieme fino al 2023
Ancora insieme in tante altre battaglie: Max Verstappen e la Red Bull prolungano, uno a fianco dell'altro, l'avventura in Formula 1. Il team anglo-austriaco ha infatti annunciato attraverso il proprio account Twitter il rinnovo del contratto con il suo pilota fino al 2023.

"È una notizia fantastica per il Team estendere il nostro accordo con Max fino alla stagione 2023 inclusa", ha dichiarato il team principal della Red Bull Chris Horner. "Con la sfida del regolamento 2021 e le modifiche all'orizzonte, la continuità in quante più aree possibili è fondamentale. Max ha dimostrato di essere una risorsa per il Team, crede davvero nella partnership che abbiamo stretto con il nostro fornitore di motori Honda e siamo lieti di aver esteso il nostro rapporto con lui", ha aggiunto.In Red Bull dal 2016, Verstappen vanta 8 gran premi vinti, 31 podi ma soprattutto il titolo di più giovane vincitore di sempre di una gara del campionato del mondo di Formula 1, record centrato a soli 18 anni, 7 mesi e 15 giorni, primato che gli consente di mettersi alle spalle Sebastian Vettel.

"Sono davvero felice di aver esteso la mia collaborazione con il Team. Red Bull ha creduto in me e mi ha dato l'opportunità di iniziare in Formula 1, per questo sono sempre stato molto grato", così il pilota 22enne commenta la decisione di proseguire l'avventura in con la casa automobilistica che lo ha visto ottenere il terzo piazzamento al termine di questa stagione del Circus. "Nel corso degli anni mi sono avvicinato sempre di più al Team e, oltre alla passione di tutti e alle prestazioni in pista, è davvero divertente lavorare con un gruppo così grande di persone", ha aggiunto il giovane figlio d'arte in un comunicato sottolineando che "l'arrivo della Honda e i progressi che abbiamo fatto negli ultimi 12 mesi mi danno ancora più motivazione e la convinzione di poter vincere insieme".

L'ambizione in gara Max non l'ha mai nascosta così come non nasconde la sua fame di successo: "Voglio vincere con Red Bull e il nostro obiettivo è ovviamente quello di lottare per un campionato del Mondo insieme" parole che lanciano il guanto di sfida ai campioni della Mercedes e a chi è chiamata al riscatto dopo la passata stagione, ossia la Ferrari.Proprio le frecce d'argento e il cavallino, in tempi non sospetti, misero gli occhi sull'olandese ma i tedeschi, dopo sei anni ininterrotti di dominio continueranno con i due migliori piloti della passata stagione, il sei volte campione del mondo Lewis Hamilton e il suo vice Valteri Bottas.

Altra questione in casa Ferrari: dopo tre stagioni di apprendistato e continua crescita (Verstappen ha chiuso al 6° posto il Mondiale 2017, al 4° quello 2018 e 3° quello appena concluso) a Maranello in molti avrebbero scommesso su Max per il post-Vettel ma le parole del giovane pilota nel dopo gara di Austin ("La Ferrari va più lenta perché ha smesso di barare") avevano portato l’amministratore delegato dell’azienda modenese, Louis Camilleri, a mettere un veto sul suo possibile arrivo nella scuderia più blasonata della Formula 1.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Motori