Calcio

Il Parma sogna l'Europa, Lecce ko 2-0

Iacoponi e Cornelius decidono il posticipo
Tre punti per sognare l'Europa. Il Parma supera il Lecce per 2-0 nel posticipo della 19ᵃ giornata di Serie A e chiude il girone di andata al settimo posto in classifica con 28 punti, a -1 dal Cagliari sesto. I ducali di Roberto D'Aversa ritrovano la vittoria dopo due partite, grazie ad una prestazione solida con le reti di Iacoponi al 57' e Cornelius al 72'. Secondo gol stagionale per il 'biondo' difensore del Parma, sesto per il bomber danese. Non basta al Lecce una prestazione tutt'altro che negativa, la squadra di Liverani paga la scarsa precisione in attacco e qualche indecisione di troppo in difesa. Con la quarta sconfitta consecutiva, i salentini scivolano al quartultimo posto con una sola lunghezza di vantaggio su Genoa e Brescia.

Con Gervinho inizialmente in panchina, D'Aversa schiera il suo Parma con il 4-3-3 lanciando dal primo minuto il neo acquisto Kurtic e avanzando Kucka sulla linea degli attaccanti al fianco di Kulusevski e Inglese. Nel Lecce, invece, Liverani si affida ad un 4-3-1-2 con Mancosu alle spalle di Babacar e Falco. Nel primo tempo sono i padroni di casa a fare la partita, con i salentini che si difendono senza grossi affanni e sempre pronti a ripartire. Parma pericoloso in avvio prima con un destro di Inglese fermato da Gabriel, poi con un colpo di testa di Kucka di poco a lato. La replica salentina con un tentativo di Falco e con un sinistro pericoloso in mischia di Petriccione. La squadra di D'Aversa si produce in un forcing costante, ma del tutto sterile tanto da uscire fra i fischi del pubblico all'intervallo. Il più beccato dai tifosi Kulusevski, protagonista di una prestazione piuttosto opaca.

Musica invariata nella ripresa, con il Parma sempre proteso in avanti e il Lecce attento a difendersi. La prima occasione per i ducali nasce da una iniziativa di Kulusevski, che dopo un'incursione in area serve Kucka per una conclusione quasi a botta sicura che Gabriel devia in angolo. Si vede anche il Lecce, Mancosu impegna Sepe con un bel destro da ottima posizione. Il gol è nell'aria e lo trova il Parma al 57' con un bel colpo di testa di Iacoponi, su calcio d'angolo battuto da Hernani. Il Lecce prova a reagire, sospinta dalle iniziative del folletto Falco. Liverani si gioca anche la carta Lapadula, al posti di Mancosu. Tutto inutile: al 72' è ancora il Parma a segnare, questa volta con il neo entrato Cornelius che ribadisce in rete di potenza un colpo di testa Kucka respinto dalla traversa. Per il Lecce è il colpo del ko, salentini anche sfortunati con Lapadula che colpisce una traversa che avrebbe potuto riaprire la gara. Nel finale Parma vicino anche al tris prima con Kulusevski e poi con il neo entrato Gervinho.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Calcio