Pallavolo

Euro Volley 2019

E ora tocca agli uomini

Al via gli Europei in Francia, Slovenia, Belgio e Paesi Bassi
Credits © Getty Juantorena
Juantorena
Le convocazioni sono state diramate e i ragazzi di Chicco Blengini sono pronti per gli Europei 2019 che si svolgeranno tra Francia, Slovenia, Belgio e Paesi Bassi dal 12 al 19 settembre.

Il calendario vedra' gli azzurri affrontare Portogallo, Grecia e Romania prima delle due sfide piu' ostiche contro la Bulgaria e la Francia.

Un girone difficile che una volta finito si incrocera' con quello della Russia, completato da Bielorussia, Finlandia, Macedonia del Nord, Slovenia e Turchia.

I campioni d'Europa in carica sono i favoriti per la vittoria finale della competizione cosi' come la nazionale transalpina che gli azzurri affronteranno il 18 settembre a Montpellier e la Polonia, campione del Mondo nel 2018, allenata da Vital Heynen coach della Sir Safety Umbria Volley.

La partita con la Francia potrebbe definire il primo posto nel girone, visto che le due squadre sono - secondo gli esperti - le principali competitor del gruppo A.

La nazionale francese viene da un primo posto all'ultima World League nel 2017 e dalla vittoria degli Europei del 2015. Il 29 giugno i francesi hanno battuto la rappresentativa azzurra durante la Nations League con il punteggio finale di 1-3 (25-27; 19-25; 25-21; 20-25).

Una partita equilibrata che l'Italia affrontava senza i big Zaytsev, Filippo Lanza, Osmany Juantorena e il libero Massimo Colaci. I quattro saranno tutti a disposizione per questo europeo. Le convocazioni diramate da Blengini hanno premiato la nazionale vincente e convincente vista contro la Serbia che ha staccato il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Ivan Zaytsev, Gabriele Nelli saranno gli opposti, Osmany Juantorena, Filippo Lanza, Oleg Antonov, Daniele Lavia gli shciacciatori, quattro centrali: Matteo Piano, Simone Anzani, Davide Candellaro, Roberto Russo e due liberi, Colaci appunto e Fabio Balaso.

Juantorena ha risposto presente alla convocazione quando ci si aspettava disputasse solo il preolimpico. Sara' lo schiacciatore titolare e dalle sue mani passeranno buona parte degli attacchi azzurri. Juanto deve chiudere al meglio un 2019 da incorniciare che ha visto la sua Lube conquistare la Champions con l'italo-cubano eletto miglior giocatore del torneo.

Opposto, punta di diamante e arma in piu' del gruppo e' certamente Ivan Zaytsev. Lo zar arriva a questo europeo da capitano e al preolimpico e' tornato ai massimi livelli. Con la Serbia ha chiuso con 16 punti a referto (3 aces, 2 muri) ma soprattutto si e' fatto notare per essere uomo ovunque di questa nazionale.

Ad armare i due cannoni sara' il genio di Simone Giannelli. Dalle mani del regista azzurro passa tutto il gioco dell'Italia. Simone ha fatto vedere di non soffrire la pressione e ha sempre dimostrato di saper leggere e cambiare gioco quando necessario.

I tre tenori guideranno l'attacco azzurro e le speranze dell'Italia di conquistare l'Europeo che manca dal 2005 e che non ci vede sul podio dal 2015.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Pallavolo