Nuoto

Gwangju 2019

Tocci e Bertocchi in finale da 1 metro

Eliminato Lorenzo Marsaglia
Credits © getty Giovanni tocci
Giovanni tocci
Il cosentino Giovanni Tocci si qualifica per la finale da 1 metro ai mondiali di tuffi, iniziati oggi al Nambu University Municipal Aquatics Center di Gwangiu.

Il vicecampione europeo ha ottenuto l'ottava posizione ed un punteggio complessivo di 357.50 che gli consente di accedere alla finale dove c'è posto per i migliori 12.

Lorenzo Marsaglia, che invece parte meglio del compagno di squadra e di sincro, sbaglia il doppio e mezzo indietro, dopodichè non ha più il tempo e la forza per risalire; chiude ventiseiesimo con 320.45 ma sorride lo stesso.

Davanti a tutti ci sono i cinesi Zongyuan Wang con 429.40 e Janfeng Peng con 410.80. Terzo con 396.10 punti il coreano Haram Woo, salutato dal boato del pubblico, insieme al connazioanle Yeongnam Kim che chiude tredicesimo con 349.10 e manca la finale per tre punti.

Nel pomeriggio arriva anche la qualificazione di Elena Bertocchi.  Per la tuffatrice italiana, riuscita a conquistare il dodicesimo e ultimo posto utile, è stata una gara di qualificazione con il brivido. A complicare la vita all’azzurra che ha chiuso con 232.55 punti, l’errore grave nel quarto tuffo in una gara con una classifica cortissima. Prime tra le finaliste le cinesi Chen (287.95) e Chang (257.65).

TOCCI: "Ho saltato bene e sono contento di come ho affrontato la gara. Tranquillo e concentrato. All'inizio pensavo di aver fatto un punteggio più alto, poi vedendo gli ultimi tuffi mi sono accorto che i giudici sono stati particolarmente severi con tutti. Ma va benissimo così. E' stata una gara tirata e un'ottima prova prima della gara sincro che abbiamo sabato insieme a Lorenzo e dove vogliamo far bene. Abbiamo rotto il ghiaccio e sappiamo già cosa fare domani".

MARSAGLIA: "Peccato per il quarto tuffo, il doppio e mezzo indietro -  - ho fatto bene la partenza e sbagliato la parte finale. Ho provato a recuperare ma non ero più tranquillo. Emozione per l'esordio? Alla vigilia pensavo di non sentirla, poi mi ha raggiunto. Domani c'è subito un'altra gara, quella da tre metri insieme a Giovanni che può qualificarci alle Olimpiadi: bisogna salire sul podio e noi ci proviamo"

BERTOCCHI: "Metà delusa e metà contenta. Ci sono rimasta male ma domani si riparte da zero e lo sport è pieno di grandi imprese. In questo momento ripenso ai mondiali di Budapest e a Nadezhda Bazhina che ha finito col conquistare l'argento dopo essere stata decima nei preliminari. Questa volta le due cinesi sono più forti che a Budapest, credo che si sarà un solo posto sul podio per cui gareggiare e spero che sia mio. Ora sto bene. Sono stata ferma due settimane ed ho ripreso ad allenarmi da un mese. Due settimane sono tante"

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Nuoto