Inter, a Marsiglia per il riscatto

Forlan: "Torneremo quelli delle sette vittorie consecutive"
[an error occurred while processing this directive]
Calcio
20-02-2012

Inter, a Marsiglia per il riscatto

Forlan: "Torneremo quelli delle sette vittorie consecutive"

Contenuti correlati:

L'atmosfera in casa Inter e' da giorni proiettata verso la sfida di Champions League contro l'Olympique Marsiglia al Velodrome, lo stadio rimasto famoso per un blackout col Milan nel '91. Di fatto, una prova d'appello per una squadra che era partita male con Gian Piero Gasperini e poi ha avuto un faticoso raddrizzamento di rotta con Claudio Ranieri.

Adesso la formazione nerazzurra e' di nuovo in crisi di risultati e di sicurezze, anche se l'attaccante Diego Forlan e'sicuro che una via d'uscita sara' possibile trovarla presto: ''Siamo certi di poter tornare quelli delle sette vittorie consecutive in campionato''.   L'occasione per il possibile riscatto interista potrebbe arrivare mercoledi' a Marsiglia: ''Mi mancava la Champions - ha spiegato Forlan - questa e' la competizione piu' importante al mondo e sono felice di tornare a giocarci. Ci sono tante squadre forti e tanti campioni, non e' facile per nessuno vincere. Devi solo affrontare una partita alla volta senza avere aspettative troppo elevate. Adesso dobbiamo pensare solo al Marsiglia, superarlo e poi aspettare il sorteggio''.   

Un passo alla volta, predica dunque Forlan. Il quale deve ancora dimostrare il suo valore all'Inter, dopo una stagione finora avara di soddisfazioni anche per colpa degli infortuni: ''Sono arrivato, ho giocato qualche partita e poi e' cambiato allenatore. Capita, e capitano anche gli infortuni. Ma mi sono sempre sentito felice qui e ho sempre pensato di aver fatto la scelta giusta. Questo e' un grande club. Da attaccante devi segnare, e adesso che gioco un po' piu' dietro, devo anche aiutare nella fase difensiva''.   

Con Claudio Ranieri non c'e' nessun problema. Per Forlan, infatti, il tecnico romano ''e' un grande allenatore, ho affrontato le sue squadre molte volte in Inghilterra e Spagna e l'ho sempre rispettato. Ha allenato grandi squadre e adesso che mi allena lo considero un vero privilegio per me''.   

Intanto la societa' si sta stringendo attorno alla squadra, con il dt Marco Branca e il ds Piero Ausilio che seguono ogni giorno gli allenamenti alla Pinetina, mentre il presidente Massimo Moratti schiva i cronisti che lo attendono sotto i suoi uffici della Saras. Per Ranieri il compito e' tornare a vincere ritrovando un bilanciamento nel modulo, dato che Sneijder sta diventando un grattacapo tattico.

Ranieri ieri ha sottolineato come la presenza dell'olandese sulla trequarti crei qualche squilibrio in campo che favorisce gli avversari.   Dunque, sembra che il vecchio 4-4-2 che aveva portato il filotto di vittorie tra dicembre e gennaio possa essere rispolverato, per dare sicurezza alla formazione e cercare di riprendere un cammino sempre piu' accidentato. Di sicuro quella di mercoledi' sara' anche una sfida tra Ranieri e Didier Deschamps: l'allenatore francese, infatti, nel 2004 elimino' col Monaco il Chelsea di Ranieri in semifinale di Champions. Per il tecnico romano, dunque, c'e' un conto in sospeso da regolare.
Palinsesto
IL TGSPORT
RACING 4
VELA A VELA
NUMERO 1
Domenica Sportiva | Estate
FOTO - F1
Champions League
FOTO | X Figthers World Tour
POMERIGGIO DA CAMPIONI
Il Processo del Lunedì
TUTTI I GOL DELLA A
REPARTO CORSE
RADIOCORSA
Lega Pro
HOCKEY SU PISTA
RADIO RAISPORT

Rai.it

Siti Rai online: 847