Una mail al giorno...all'8 marzo

di Gigi Cavone
[an error occurred while processing this directive]

Una mail al giorno

Una mail al giorno...all'8 marzo

di Gigi Cavone

Notizie e Video

Notizie:

Caro 8 marzo, se è vero che ne uccide più la penna che la spada, la donna è ferita a morte ogni giorno dalle parole, dagli atteggiamenti, dai modi di pensare prima ancora che da pistole o coltelli, come la cronaca nera purtroppo racconta con triste frequenza.

Questa giornata è un’occasione per riflettere. Anche nello sport, anche per noi che lo raccontiamo e che spesso non ci sottraiamo alla tentazione di guardare agli atleti nelle doti estetiche prima ancora che in quelle tecniche, miscelando i risultati alle paillettes, i record al gossip. Memorabile, due anni fa, l’orrenda idea (per fortuna tramontata dopo pochi giorni) di proporre il concorso di “Miss Italia Sport” per capire se fosse più bella la Pellegrini o la Cagnotto, la Kostner o la Piccinini. Per carità, anche molti atleti si propongono sempre più spesso come modelli di bellezza oltre che di sport, ma ognuno deve saper fare autocritica.

Nell’ultimo mezzo secolo tanta strada è stata fatta ma molto c’è ancora da fare per tutelare i diritti e la specificità femminile anche in materia sportiva. Ben vengano allora l’onorevole Vezzali in Parlamento e grandi ex atlete come Sensini, May e Turisini nel nuovo governo del Coni. Ma guai pensare che bastino le quote rosa per garantire pari opportunità. Il rispetto non deriva dalla quantità della rappresentanza ma dalla qualità delle scelte. L’8 marzo, lo ripetiamo, sia un’occasione di riflessione. Le donne non hanno bisogno di una giornata speciale per essere raccontate e valorizzate. Se possiamo esprimere un augurio sincero per oggi, proveremmo a sintetizzarlo dicendo: fatti, non mimose. Cordialmente.

venerdì, 8 marzo 2013, ore 17.15

RaiSport 1

Espandi

Tutti i risultati

Rubriche e speciali

Rai.it

Siti Rai online: 847