Il campionato degli stendardi

Il minsitro Zaia auspica che su ogni divisa ufficiale delle squadre compaia il simbolo della città
[an error occurred while processing this directive]
24-08-2009

Il campionato degli stendardi

Il minsitro Zaia auspica che su ogni divisa ufficiale delle squadre compaia il simbolo della città

    Tormentone di fine estate. Simboli delle città sì, simboli delle città no. Molte realtà come Venezia, Perugia e Palermo,lo fanno gia'ma questo non basta al ministro delle politiche agricole Zaia che vorrebbe estendere a tutte le squadre di A e B la buona abitudine di mostrare i propri stendardi cittadini.

    Le reazioni
    Cobolli Gigli(Juventus):
    "Piu' o meno le squadre di calcio nei loro stemmi riproducono gia' le caratteristiche della citta' d'origine, come la Roma con la lupa ad esempio. Credo che la scelta di esibire l'appartenenza cittadina sia meglio che resti a discrezione delle squadre che vogliono farlo".

    Lillo Foti (Reggina):
    La decisione di esibire simboli locali sulle maglie delle squadre di calcio e' un fatto estremamente positivo, soprattutto nelle piccole realta'. Nella Reggina sono gia' presenti stemmi legati alle istituzioni provinciali e anche comunali"

    Luigi Corioni (Brescia)
    :
    "Quella degli stemmi locali sulle maglie delle squadre e' un'idea buona ma che va approfondita. Non ci dovrebbero essere ostacoli tranne il fatto che le squadre devono pensare alla gestione finanziaria e non possono mettere 'Maria Rosa' sulla maglia. Bisogna fare delle valutazioni attente"

    Maurizio Paniz (PDL - Presidente dello Juventus Club Montecitorio)
    :
    "E con la Juventus che un simbolo cittadino non ce l'ha, come la mettiamo?". " Vorrei ricordare al ministro Zaia, per il quale nutro una sincera simpatia e rispetto, che la Juventus e' la squadra che ha 14 milioni di tifosi solo in Italia e che, come altre squadre di vertice del campionato italiano, non appartiene solo ai suoi tifosi ma rappresenta uno dei 'marchi' dell'Italia nel modo ed e' un patrimonio dell'Italia sportiva".

    Maurizio Lupi (Vice presidente Camera dei Deputati)
    "Da come vedo io il calcio, gia' e tanto che sulle maglie ci sia il nome dello sponsor. Io dico che l'identita' di una squadra di calcio e' data dai suoi colori e dal simbolo della societa'. Per me non c'e' bisogno di aggiungere altri orpelli".

    Paolo Cento (Sinistra e Libertà):

    "Questa volta l'idea di Zaia mi sembra accettabile". Trova una sponda nel presidente del Roma Club Montecitorio, Paolo Cento: "bisogna vedere se l'idea di Zaia serve a valorizzare positivamente le radici e la territorialita' di una squadra, nel senso diffondere i simboli della propria appartenenza. Un altro conto e' se siamo di fronte all'ennesima proposta leghista, tesa a rimarcare i particolarismi e il proprio territorio come elemento di esclusione".

    Mauro Favilla (Sindaco di Lucca - PDL):
    "Il problema non e' tanto il simbolo locale o cittadino sulla maglia della squadra di calcio, ma il fatto che i club portano il nome di una citta', ma nessuno o quasi nessuno dei giocatori, dell'allenatore o dei tecnici provengono dalla citta' che rappresentano sui campi di gioco".
    p.p.

    Palinsesto
    IL TGSPORT
    RACING 4
    VELA A VELA
    NUMERO 1
    Domenica Sportiva | Estate
    FOTO - F1
    Champions League
    FOTO | X Figthers World Tour
    POMERIGGIO DA CAMPIONI
    Il Processo del Lunedì
    TUTTI I GOL DELLA A
    REPARTO CORSE
    RADIOCORSA
    Lega Pro
    HOCKEY SU PISTA
    RADIO RAISPORT

    Rai.it

    Siti Rai online: 847