Speranze europee

Gli ultimi 90' di Champions ed Europa League presentati da Stefano Bizzotto
[an error occurred while processing this directive]

Champions League

Speranze europee

Gli ultimi 90' di Champions ed Europa League presentati da Stefano Bizzotto

Real Sociedad, Anderlecht, Steaua, Marsiglia, Austria Vienna, Celtic. Per sei squadre, la stagione europea finisce fra stasera e domani. Sono ultime nei rispettivi gironi di Champions e ultime rimarranno. Nessuna speranza, nemmeno di agguantare quel terzo posto che garantirebbe loro una decorosa sopravvivenza  in Europa league.


Al fixing di fine anno, le sorprese – almeno quelle negative - sono ridotte all’osso. Colpisce, se vogliamo, la pessima figura della Real Sociedad (un punto in cinque partite), ma la Spagna è questa: Real Madrid, Barcellona, una spruzzata di Atletico Madrid. Il resto è fatto di comuni mortali, squadre che possono perdere contro chiunque. Proprio le tre di cui sopra, peraltro, fanno parte del manipolo di otto già qualificate. Tre anche le inglesi (i due Manchester e il Chelsea, in attesa dell’Arsenal), poi le splendide anomalie del Bayern e del Paris Saint Germain. Poco o nulla di nuovo sotto il sole, insomma. Possibile che la pattuglia tedesca si faccia più folta: con la Bundesliga che scoppia di salute, pure questa è una non notizia. Anche se lo 0-5 casalingo rimediato dal Leverkusen al cospetto del Manchester United (che in premier è in crisi nera) la dice lunga sulla forbice che separa l’accoppiata Bayern-Borussia Dortmund dal resto delle Mannschaften,


E poi c’è l’Italia, con il suo carico di speranze e di timori. Sarà come gettare i dadi. Può succedere di tutto: un clamoroso tre su tre, ma anche una malinconica uscita di scena di gruppo. Siccome in Germania non perdono l’occasione di stuzzicarci, il bisettimanale Kicker ha titolato “Italien vor dem Aus”, che tradotto vuol dire “Italia sulle soglie dell’eliminazione”. Con una seconda riga fatta di una sola parola: “Arrivederci?” In italiano. E meno male che hanno avuto il buon cuore di metterci il punto interrogativo…


In queste ore, il confine fra ottimismo e pessimismo è sottilissimo. A prendere le prestazioni del fine settimana, verrebbe da salvare solo la Juventus. Ha due risultati su tre a disposizione, viene da sette vittorie consecutive in campionato. Però è anche l’unica delle tre a giocare in trasferta. E su un campo fra i più caldi d’Europa. La Juve che ha sfiorato l’impresa al Bernabeu non dovrebbe avere problemi. E poi non dimentichiamo che a Istanbul il Real ne ha fatti sei (a uno). Occhio a Drogba e Sneijder, sai che novità, occhio alla fame di rivincita di Felipe Melo. Detto questo, in mezzo al campo tre come Pogba, Vidal e Marchisio li ha Conte, non Mancini. E il Tevez dei primi mesi in bianconero vale tranquillamente Drogba.


Anche il Milan ha due risultati su tre a diposizione. Non solo: se la gioca nel salotto di casa e contro un avversario, l’Ajax, che sulla carta non è certo superiore al Galatasaray. E poi c’è lui, Balotelli. Si è sbloccato proprio in Champions, contro il Celtic, dopo un mese senza gol e in guerra con il mondo. Nel frattempo ne ha segnati altri tre in campionato. Se pensa a giocare e basta, davanti al Milan si spalanca un’autostrada a quattro corsie.


Il Napoli, infine. In questo momento pensare di battere con tre gol di scarto la capolista del campionato inglese è come sfogliare il libro dei sogni. Nelle ultime undici partite, Benitez ha sempre subito almeno un gol. Sabato, avversaria l’Udinese, addirittura tre. Fine della corsa? Andiamoci piano. Intanto, non sarebbe male dare un’occhiata a quanto succederà al Velodrome. E’ vero che il Marsiglia non ha più niente da chiedere alla Champions, ma il Borussia Dortmund viene da una sconfitta casalinga in Bundesliga e ha perso per infortunio altri due pezzi da novanta, Bender e (quasi sicuramente) Sahin. La vittoria dovrà sudarsela. Se il Marsiglia desse una mano, al Napoli basterebbe battere l’Arsenal con il minimo scarto. E qui ci fermiamo…


di Stefano Bizzotto 

martedì, 10 dicembre 2013, ore 08.46

Tutti i risultati

Rai.it

Siti Rai online: 847