Una mail al giorno...all'avv. Agnelli

di Gigi Cavone
[an error occurred while processing this directive]

Una mail al giorno

Una mail al giorno...all'avv. Agnelli

di Gigi Cavone

Notizie e Video

Notizie:

Gentile Avvocato Agnelli,
dieci anni solitamente sono pochi per la storia e sono troppi per la cronaca, ma sono sufficienti per provare a sfogliare un album di ricordi inimitabile. In ogni sua biografia lo sport è un capitolo immancabile e fondamentale, sia quello da praticante (sci e vela su tutto), sia quello da dirigente o patron (parole che non rendono esattamente l’idea di quello che è stato il suo rapporto con Juventus e Ferrari).
Crediamo di poter dire che, dieci anni dopo, un personaggio come lei manca moltissimo al calcio, alla Formula uno e allo sport in generale. Manca ai tifosi e manca agli avversari, anche se molti di loro non lo ammetteranno mai. Affrontare la sua Juve era in fondo un po’ come andare a corte dal re, e battere la Juve di Gianni Agnelli era qualcosa di memorabile, una specie di colpo di Stato sportivo di cui serbare memoria per sempre. Perché più grande è il nemico, più gloriosa è la vittoria.
Il resto, quel suo modo regale di gestire il giocattolone di famiglia chiamato Juve, un modo apparentemente distante e un po’ annoiato ma in realtà appassionato e competente, è già nella storia. I soprannomi e gli aforismi, i campioni più amati e quelli mai ingaggiati, le leggendarie telefonate all’alba per dispensare complimenti o pizzicotti, perfino le pagine più discusse (la notte dell’Heysel o l’era Moggi) hanno uno spessore in quell’album impossibile da sfogliare in un minuto, e fanno parte della storia di un sovrano tifoso, che ogni tifoso vero, oggi, ricorda quanto meno con un sorriso rispettoso.
Sportivamente

giovedì, 24 gennaio 2013, ore 17.11

RaiSport 1

Espandi

Tutti i risultati

Rubriche e speciali

Rai.it

Siti Rai online: 847