Napoli e Fiorentina: caccia al primo titolo

Benitez e Montella vogliono mettere in bacheca la prima Coppa
[an error occurred while processing this directive]

Coppa Italia

Napoli e Fiorentina: caccia al primo titolo

Benitez e Montella vogliono mettere in bacheca la prima Coppa

"E' una finale aperta a qualsiasi tipo di risultato. Sappiamo che la vittoria o la sconfitta potrebbero cambiare il giudizio superficiale su una stagione che per me, e credo anche per la società è positiva".


Lo dice il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella, alla viglia della finale di Coppa Italia contro il Napoli in progamma stasera allo Stadio Olimpico di Roma.


I toscani non potranno usufruire del  colombiano Cuadrado, squalificato: "Spiace però è un dato di fatto e non deve essere un alibi perché la squadra ha saputo sopperire alle assenze nel corso dell'anno".


Montella potrebbe portare alla  famiglia Della Valle il primo trofeo da quando sono alla guida della Fiorentina: "Avrei voglia di portargliela ora la Coppa e non è detto che non lo faccia - dice scherzando con la Tim Cup al suo fianco sul tavolo della conferenza stampa - Della Valle è con noi da stamattina, è venuto con noi dal Papa. Lo sento vicino come un difensore asfissiante.


E' una cosa che fa piacere". Montella spera di vedere sul prato dell'Olimpico: "la solita Fiorentina che esprime gioco".  "Se vorrei essere in campo? Ho ancora nostalgia di giocare anche se non ne sarei più in grado - dice - vuol dire che ho smesso nel momento giusto. Comunque domani un po' di nostalgia l'avrò ma la vivrò comunque con grande partecipazione", conclude l'ex aeroplanino.


"Vincere un trofeo è sempre una cosa importante. Se ci riusciamo meglio, sarebbe una bella soddisfazione per noi e per i napoletani, ma la stagione è comunque molto positiva per tutto. Il lavoro fatto con un allenatore nuovo, giocatori nuovi ed un diverso modo di giocare".


E' il messaggio lanciato da Rafa Benitez, tecnico del Napoli. Lo spagnolo infatti non vede la sua squadra come  favorita: "In queste occasioni non ce ne sono. Si scende in campo 11 contro 11 ed alla fine chi ha maggiore determinazione, qualità e fortuna vince", dice chiaramente.


Per portare a casa il trofeo l'allenatore  specialista in vittorie nelle coppe nazionali ed europee potrà molto probabilmente puntare anche sul suo bomber principe Gonzalo Higuain: "puo allenarsi senza problemi, e credo possa esserci", annuncia fugando così gli ultimi dubbi dopo la botta alla tibia subita dall'argentino nel match contro l'Inter.


Benitez spiega di avere il "massimo rispetto" per la Fiorentina e che la partita fra partenopei e toscani potrebbe essere uno "spot per il calcio italiano". "Siamo  qui per vincere la finale - puntualizza - la carica giusta c'è. La Fiorentina farà il suo gioco e noi dobbiamo scendere in campo con la giusta intensità. Il cuore è fondamentale ma in questo caso la testa può fare la differenza. Le partite giocate in campionato non contano nulla. In finale sarà tutto diverso".

sabato, 3 maggio 2014, ore 10.28
Tabellone
Finale
Semifinali
Quarti di finale
Ottavi di finale
Quarto turno

Rai.it

Siti Rai online: 847