L'Empoli passa a Padova

Lanciano frenato dal Latina, vittoria per il Cesena
[an error occurred while processing this directive]

Calcio

L'Empoli passa a Padova

Lanciano frenato dal Latina, vittoria per il Cesena

Notizie e Video

Notizie:

Seconda vittoria di fila del Bari, al San Nicola: i pugliesi hanno superato il Pescara 1-0, al termine di una gara equilibrata e combattuta. Il gol-partita è stato segnato dal portoghese Joao Silva al 30' della ripresa con una deviazione su assist di Galano. La squadra di Alberti, nonostante la contestazione della tifoseria contro la proprietà, ha cancellato la sconfitta di Modena con una prova ordinata e attenta in fase difensiva. Il Pescara, invece, dopo un buon avvio, è calato con il passare dei minuti e, sotto di un gol, non è riuscito a riequilibrare il risultato nonostante gli innesti nel finale di Sforzini e Cutolo.


Finisce 2 a 2 tra Ternana e Siena con i toscani capaci di rimontare un passivo di due reti. Primo tempo equilibrato, con i toscani più vicini al gol in virtù di una traversa colpita al 17' con un colpo di testa di Giacomazzi. La prima frazione si chiude con un gran tiro di Zito al 45' con ottima parata di Lamanna. La Ternana ad inizio ripresa segna due gol in dieci minuti. Il primo al 3' con un'azione tutta in verticale che parte da Zito, per Nolè fino ad Antenucci, che infila alle spalle di Lamanna. Al 10' il raddoppio è firmato da Litteri che devia di testa su calcio d'angolo di Nolè. Il Siena al 26' accorcia le distanze. Rosina entra in area e Fazio, entrato da poco, lo mette giù. Dal dischetto lo stesso Rosina che trasforma per il 2 a 1. Il pari arriva al 39' con un colpo di testa di Rosseti su cross di Angelo.


Vola il Trapani che batte anche il Modena 2-0 e si lancia all'inseguimento delle prime in classifica. I siciliani sbloccano il risultato al 10' grazie a un calcio di rigore per fallo di Marzorati su Iunco. Basso realizza. Poco dopo Mancosu colpisce il palo. Il Trapani chiude la partita al 24' del secondo tempo, con il solito Mancosu che, con un colpo di testa perfetto, beffa Pinsoglio e raddoppia.


Lanciano e Latina hanno pareggiato per 0-0, al termine di una gara equilibrata e con poche emozioni. Dopo questo pareggio le due squadre muovono la classifica restando in zona play-off, rispettivamente gli abruzzesi con 41 punti e i pontini con 39. La gara è stata giocata davanti a tremila spettatori.


Prosegue la corsa alla promozione dell'Empoli, che sbanca l'Euganeo di Padova con un gol di Maccarone al 35'. Partita vivace e ricca di occasioni da rete, specie nel primo tempo. Merito soprattutto dell'intraprendenza degli ospiti, che fanno valere sul campo il divario in classifica. Il gol-vittoria arriva al 35', quando Nocchi respinge sui piedi di Maccarone un tiro cross di Hysaj. Vano, quindi, lo sterile assalto dei padroni di casa nella ripresa: la 14/a sconfitta lascia adesso il Padova, penultimo in classifica con 21 punti.


Il Novara batte la Reggina 1-0 e torna alla vittoria nella partita che ha segnato il ritorno in panchina di Aglietti, richiamato per sostituire l'esonerato Calori. Di Sansovini, al 28' del primo tempo, il gol partita, realizzato su assist di Faragò. Per i padroni di casa il massimo risultato con il minimo sforzo, visto che quello del gol è stato l'unico tiro in porta della gara. Ha creato più occasioni la Reggina, che non è stata però cinica a sufficienza per sfruttarle. I calabresi recriminano per un gol annullato nella ripresa perché in fuorigioco.


Un rigore al 91' realizzato da Rodriguez regala al Cesena un'importante vittoria esterna e conferma il disagio del Carpi nei confronti casalinghi. Padroni di casa in vantaggio con Ardemagni al 29' su calcio di rigore, immediata la azione dei romagnoli che colgono il pari al 39' con Krajnc. Nella ripresa il Carpi resta in 10 per l'espulsione di Lollo al 13' per doppia ammonizione. Il Cesena prova ad approfittarne e, nel finale, trova il gol-vittoria.


La JuveStabia sciupa l'ennesima occasione di fare bottino pieno e deve accontentarsi di un pareggio (1-1) col Cittadella che significa quasi certamente addio alla Serie B. Eppure i gialloblù hanno giocato per quasi un'ora in superiorità numerica per l'espulsione di Alborno al 27' del primo tempo. Col cartellino rosso l'arbitro ha anche concesso un calcio di rigore ai padroni di casa, ma Di Carmine si è fatto parare il tiro dal dischetto. Nella ripresa era il Cittadella a sfiorare il gol del vantaggio con Coly, prima che la Juve Stabia rompesse l'equilibrio dell'incontro al 49' grazie a un eurogol da fuori area del giovane Sowe. Poi la solita distrazione difensiva delle 'Vespe' consentiva a Scaglia all'80', sugli sviluppi di un calcio d'angolo, di insaccare indisturbato la palla del meritato pareggio. 
sabato, 22 febbraio 2014, ore 17.27

RaiSport 1

Espandi

Tutti i risultati

Rubriche e speciali

Rai.it

Siti Rai online: 847