Arbitro piange la madre morta

Un abbraccio in campo fa clamore, nel calcio europeo. Protagonisti, il difensore olandese Virgil Van Dijk e l'arbitro rumeno Ovidiu Hategan.

Tutto è avvenuto alla fine di Germania-Olanda, e non era un festeggiamento per il pari ottenuto dagli orange in rimonta: il calciatore ha consolato l'arbitro che, poco prima dell'inizio della partita, aveva saputo di aver perso la madre.

"Era in lacrime", ha raccontato il difensore del Liverpool, alla Bbc. "In quel momento - ha spiegato Van Dijk, capitano dell'Olanda - ho visto un uomo al quale si era rotta qualcosa dentro. Era fermo, in piedi e piangeva. Allora l'ho abbracciato, gli ho detto che aveva arbitrato bene per quel che poteva valere in quel momento... E soprattutto gli ho detto che si doveva fare forza".