Chicherova perde l'appello: niente bronzo 2008

La saltatrice in alto russa era risultata positiva agli steroidi

La saltatrice in alto russa Anna Chicherova ha perso l'appello contro la decisione di privarla  della medaglia di bronzo vinta ai Giochi olimpici di Pechino 2008 dopo che il riesame dei suoi campioni aveva rivelato una positivita' agli steroidi.

Lo ha annunciato il Tribunale Arbitrale dello Sport (Tas) di Losanna, cui l'atleta si era rivolta.

La Chicherova, vincitrice dell'oro mondiale 2011 e di quello olimpico a Londra 2012, era risultata positiva al Turinabol, una sostanza che, come aveva dichiarato un anno fa il Comitato olimpico internazionale, era "comunemente usata" a quel tempo in Russia.

L'atleta russa era incappata in un nuovo controllo sui campioni prelevati dagli atleti a Pechino e Londra, che hanno fatto emergere 98 casi di positivita' su circa mille test effettuati.

Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.