Ancelotti riceve il premio "Ghirelli"

L'ex tecnico del Bayern a Torino per "Letteratura del pallone"

"Sarei stato qui anche se il Bayern non mi avesse cacciato, ma per essere sicuri che potessi ritirare questo premio mi hanno detto di andare in vacanza...".

L'esonero, il primo in carriera in corsa, non fa perdere il buonumore a Carlo Ancelotti, insignito questa mattina a Torino del Premio Nazionale Letteratura del Calcio 'Antonio Ghirelli'.

Nel suo ultimo libro, 'Il leader calmo', Ancelotti racconta "il mio modo di approcciare il lavoro di allenatore - spiega il tecnico - Sarà la maniera giusta? Non so, quando sono andato via da Madrid mi hanno detto che avevo un rapporto troppo profondo con i calciatori, quando mi hanno mandato via dal Bayern che avevo un pessimo rapporto con i calciatori. Io voglio avere un rapporto con le persone".

Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.