Wolff: "Circuito favorevole a Ferrari e Red Bull"

"Entrambe hanno dimostrato una forte prestazione alle basse velocità "

1505220663645_GettyImages-841830032.jpg"Identificare chiaramente i nostri punti di forza e le nostre debolezze e' stata una forza del nostro team nelle ultime stagioni. Poiche' abbiamo spinto per diventare sempre piu' forti in ogni settore, abbiamo messo il dito nella ferita per comprendere le cause fondamentali di entrambe, sia delle nostre buone prestazioni che di quelle cattive. Nel 2015, Singapore ci ha fornito una delle esperienze piu' dolorose nelle ultime stagioni, cosi' ci siamo rimboccate le maniche, imparato dai nostri errori e siamo riusciti a replicare con una grande vittoria lo scorso anno. Ma nonostante questo successo, questo e' un circuito che abbiamo trovato difficile da padroneggiare con la sua combinazione di curve corte e affilate, rettilinei relativamente brevi e superficie accidentata. Andiamo in testa in Asia con l'aspettativa che abbiamo una grande sfida davanti a noi".

Cosi' Toto Wolff, team principal della Mercedes campione del mondo e leader sia del mondiale costruttori che di quello piloti con Lewis Hamilton, presenta sul sito della scuderia il prossimo appuntamento a Singapore, quattordicesimo della stagione 2017 di Formula 1. "Finora quest'anno, abbiamo visto il pendolo oscillare a secondo il tipo di circuito. Sulla carta, Singapore e' il tipo di circuito che dovrebbe favorire sia la Ferrari che la Red Bull. Entrambi hanno dimostrato una forte prestazione nei circuiti a bassa velocita' che richiedono il massimo di downforce, mentre noi abbiamo avuto la vita piu' difficile in quei posti nel 2017.

A volte, caratteristiche come questa sono semplicemente nel DNA di un'auto. Tuttavia abbiamo imparato molto dalle nostre battaglie a Monaco, ha aumentato significativamente il nostro livello di prestazioni in Ungheria e abbiamo fatto dei buoni progressi nel comprendere cosa dobbiamo fare per ottenere il massimo dal telaio" afferma Wolff.

"Singapore e' una vetrina fantastica per il nostro sport e uno spettacolo unico sotto le luci. Ma e' un fine settimana impegnativo per le squadre: le condizioni ambientali rendono difficile la vita nel garage, e' fisicamente impegnativo per i piloti e la sfida per le vetture in termini di gestione dei freni e delle temperature dei pneumatici. I periodi di ingresso della safety car sono quasi garantiti, quindi ci sono molte variabili da considerare sulla strategia. E' un fine weekend in cui ogni parte della squadra deve essere al meglio se vuole mettere a segno un risultato finale importante. Cercheremo di mettere insieme tutti i pezzi del puzzle e finire con forza".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato12.09.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci