Fognini ai quarti con Nadal

Il ligure centra il miglior risultato a Roma

1526557731123_DYM6yeDWAAEA1rL.jpgFabio Fognini ha centrato per la prima volta l'ingresso nei quarti di finale degli Internazionali BNL d'Italia in corso al Foro Italico. Fognini se la vedrà con Nadal che si è sbarazzato senza troppi problemi del giovane canadese Denis Shapovalov (6-4 6-1).

Nel match che ha aperto il programma sul Centrale il 30enne di Arma di Taggia (spegnera' 31 candeline il prossimo 24 maggio), numero 21 Atp, dopo i successi su Gael Monfils - il 300° per lui nel circuito - e Dominic Thiem, numero 8 del ranking mondiale e sesta testa di serie, reduce dalla finale nel "1000" di Madrid, ha superato con un periodico 6-4 il tedesco Peter Gojowczyk, numero 53 del ranking mondiale.

Si tratta del miglior risultato raggiunto a Roma dal davisman azzurro, in precedenza per due volte agli ottavi, nel 2015 e 2017.

Il primo confronto diretto fra i due ha visto l'azzurro cedere la battuta al quinto game, sbagliando alcuni diritti, anche perche' messo sotto pressione dai colpi piatti dell'avversario. Nel gioco successivo Fognini si e' procurato una chance per il contro-break, cancellata pero' da Gojowczyk con un servizio vincente esterno a 213 km orari, per poi spolverare l'incrocio delle righe e salire 4-2 con una risposta di rovescio in corridoio del ligure.

Contro-break che pero' e' arrivato all'ottavo gioco, con Fabio a riagganciare il tedesco (diritto lungo sulla seconda palla break) sul 4-4, per poi issarsi sul 5-4 dopo una discussione con l'arbitro di sedia per una correzione su una prima di servizio chiamata out. Rimonta completata da Fognini, con intelligenti variazioni di ritmo e tagli in grado di smontare il tennis del rivale, cosi' da togliere un'altra volta il servizio al 28enne di Monaco e intascare il primo set dopo 43 minuti, con un parziale di quattro game consecutivi.

In avvio di seconda partita il 30enne di Arma di Taggia ha mancato tre opportunita' di break (due consecutive), situazioni in cui il tedesco si e' aggrappato principalmente al servizio per trarsi d'impaccio, poi e' stato Fognini a dover salvare invece due pericolose palle break al sesto game, propiziate da qualche gratuito di troppo.

Fabio ha tenuto senza problemi i suoi turni di servizio e sul 5-4 ha approfittato di un momento di tensione dell'avversario (doppio fallo e un paio di "regali") per chiudere 64 e staccare il pass per i quarti di finale, alzando le braccia al cielo.

"Nadal? Più volte lo abbiamo fatto andare a casa scontento". Ha detto Fabio Fognini mostrando sicurezza visto che lo ha già battuto tre volte in carriera. "Anche se sulla terra rossa - aggiunge - è il numero uno della storia".  

"Sto bene - conclude Fognini - ho ritrovato la risposta di rovescio e nell'ultimo periodo avevo fatto molta fatica a trovare e sto gestendo molto bene il servizio. Sono contento perché quest'anno ho vinto tre belle partite a Roma, bisogna rimanere su queste belle sensazioni e portarle dietro per giocare Roland Garros nel migliore dei modi".

Tanta sofferenza per Alexander Zverev ma alla fine il tedesco prevale sul britannico Kyle Edmund e si qualifica ai quarti di finale.

Il numero 3 al mondo, detentore del titolo, ha vinto il primo set con il punteggio di 7-5 mentre il secondo lo ha visto prevalere con un 7-6 dopo un tie-break infinito (13-11).

Ai quarti di finale lo attende al Centrale il belga David Goffin.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato17.05.2018
  • voto
    ;;;;;
guarda anche