"Nainggolan? Vinto anche senza"

Spalletti verso Lazio-Inter: "Ho visto una buona reazione dopo Barcellona"

1540724848752_GettyImages-1053272214.jpgGli obiettivi annunciati dal presidente? "L'Inter sarà soddisfatta se farà dei risultati importanti, vuol dire vittorie di partite importanti, andando a ricollocarsi nelle prime quattro della classifica. Rimanere in Champions diventa un traguardo, un riconoscimento, la vittoria del titolo come quelli che ti consegnano poi in mano". Lo ha detto l'allenatore dell'Inter, Luciano Spalletti, in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro la Lazio.

Fra quelle che ambiscono a vincere, "ci sono squadre forti - ha aggiunto - che si sono rinforzate come noi e che da anni sono in cima, e in cui si è lavorato per anni. E poi fare grandi partite al di là dei risultati, come per certi versi stiamo facendo, perché la squadra ultimamente ha fatto delle ottime prestazioni".

Sono possibili cambi di formazione contro la Lazio? "Si può andare ad usare tutti gli uomini che abbiamo in rosa, ma è fondamentale il segnale che mi hanno mandato ieri, di non accettare passivamente le situazioni avvenute nell'ultima partita, cioè reagire a ciò che non è andato come volevamo. I calciatori ieri me l'hanno fatto vedere, mi hanno mandato il segnale di non stare lì ad aspettare ma di andare a comportarsi facendo sì che le cose accadano come noi vogliamo che vadano". 

A chi gli chiedeva se considera l'ipotesi Keita al posto di Nainggolan come sottopunta, il tecnico di Certaldo ha risposto: "E' una cosa che è possibile, ci abbiamo anche un po' pensato perché l'abbiamo fatto giocare. Noi cerchiamo di prendere in considerazione tutte le cose di cui disponiamo. Questa è lì, è solo da usare".

E Lautaro Martinez alle spalle di Icardi? "Avendo una rosa importante numericamente e qualitativamente, ognuno può andare a tirar fuori quello che vuole come sistema tattico. Quando sono calciatori del livello da Inter, tutti possono dare un contributo e far fare una prestazione importante alla squadra. È possibile far giocare Lautaro insieme a Icardi, sono le caratteristiche che bisogna andare a valutare insieme, senza andare a snaturare o a creare difficoltà alle loro qualità. Ci sono delle attenzioni da mettere in pratica".

"Nainggolan è un calciatore che ha le sue qualità, le sue caratteristiche, che ha un'esperienza dentro quella competizione lì che ci può mettere qualcosa di più, ma noi non si dipende da un calciatore solo. Noi vogliamo essere una squadra, un insieme di persone che hanno un valore, con tutti che possono portare un contributo per andare a raggiungere i nostri obiettivi. Chi l'ha sostituito ha fatto la sua parte, una buonissima partita e ha dato del contributo per fare delle buone cose. È chiaro che bisogna avere l'umiltà per andare a riconoscere i meriti dell'avversario e i difetti dimostrati. Anche nel derby Nainggolan era uscito e la squadra ha vinto lo stesso. Questo è l'esempio di quello che abbiamo detto".

Rispondendo a chi gli chiedeva se con Nainggolan l'Inter avrebbe evitato la sconfitta di Barcellona. "Le condizioni di Nainggolan? Incomincia a correre oggi e domani. Se il piede dice 'Ohi, ohi' è segno che ha male, se spinge sul terreno vuol dire che si può andare a forzare l'allenamento dopo. Bisogna valutare, è una questione pratica".

Verso la Lazio: "Noi non ci vogliamo fermare a una vittoria come quella dell'anno scorso, ma noi vogliamo vincere tante partite. La Lazio è un grande avversario, serve mettere in pratica una prestazione, noi andiamo per giocare la partita, per noi non ci sono se e ma" come l'incognita maltempo.

"Ho visto intensità e partecipazione nell'allenamento e quella è la medicina per curare qualsiasi difficoltà possa avere una squadra. Noi siamo in grado di sopperire a due fatiche importanti a livello psico-fisico come il derby e Barcellona, perché abbiamo una squadra che ha una forza caratteriale e mentale e un numero di calciatori per rimettere in campo una squadra fresca", ha concluso Spalletti

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato28.10.2018
  • voto
    00
    ;;;;;