Sarri: 'Contento per il rinnovo di Mertens'

Il tecnico del Napoli: 'Gruppo sano che crede in quello che gli presento'

sport_focus_image011f5749e1ac1d78de8d15d29d0c1cdf.jpgVigilia di campionato per il Napoli che domani sera ospita al San Paolo la Fiorentina, dove una vittoria le consentirebbe di continuare a sperare nella qualificazione diretta alla Champions League.

Sarri però teme la squadra Viola, l'unica capace di togliere il possesso palla agli azzurri: "Lo dicono i numeri. In genere siamo sempre sul 62-62% ma contro di loro scende al 50-52%. Ci tolgono tanti minuti di possesso e a noi non va bene perché non ci siamo abituati. Hanno grandi qualità tecniche, Bernardeschi è tra i più forti tra i giovani italiani, Saponara e Ilicic sono ottimi tecnicamente, così come Kalinic, hanno organizzazione e qualità enormi".

Nel girone di ritorno il Napoli è migliorato nella fase difensiva: "Da sempre tutti dicono che fa acqua ma abbiamo preso solo 3-4 gol in più della scorsa stagione ma in un campionato dove si segna di più, ma è la terza d'Italia, poi resta il rammarico per qualche errore che ci è costato qualcosa, ma come tiri subiti è poco dopo la Juventus ad una trentina di tiri, non tantissimi. Qualche errore madornale si può limare, non annullare, ma è un reparto in crescita e sono giocatori che hanno la mia completa fiducia perchè cresceranno".

Poi il tecnico azzurro torna a parlare del fatturato, dove sostiene che chi ha il fatturato più alto, ha più possibilità di vittoria: "E' così banale, chi fattura 1miliardo compra giocatori da 200mln, chi fattura 200 compra da 30 milioni, il giocatore da 200 è superiore a quello da 30, non sempre, ma è così".

Infine parla del rinnovo di Mertens e di Ghoulam che crede nello scudetto per la prossima stagione: "Abbiamo un gruppo sano che ha dei valori e crede in quello che gli presento. Io sono sempre lo stesso, quello che allenava in C, con gli stessi difetti, mi incazzo, a volte uso un linguaggio che non dovrei usare, a volte ho avuto problemi di gruppo, ora no quindi il merito è loro".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato19.05.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci